mercoledì 18 gennaio | 11:54
pubblicato il 26/ago/2011 18:02

A Capri mare più pulito grazie a un'alga mangia-inquinamento

Mangiano azoto e fosforo e diventano anche bio-carburante

A Capri mare più pulito grazie a un'alga mangia-inquinamento

Il mare di Capri è più pulito grazie alla presenza di una microalga che si ciba di azoto e fosforo, fungendo da depuratore naturale. E' il risultato di una sperimentazione condotta sulle alghe del tipo Botryococcus braunii e Scenedesmus obliquus, dai ricercatori dell'università Federico II di Napoli in collaborazione con l'università britannica di Cranfield. I ricercatori hanno "coltivato" le alghe sulle acque reflue che escono dagli impianti di depurazione, normalmente ricche di sostanze inquinanti come appunto, l'azoto e il fosforo. Da una prima valutazione è risultato che le concentrazioni di questi nutrienti inorganici sono diminuite addirittura del 90% con il risultato di un mare meno inquinato. Per la gioia di turisti e ambientalisti.

Gli articoli più letti
Cucchi
Cucchi, pm contesta omicidio preterintenzionale a 3 carabinieri
Maltempo
Abruzzo ancora al buio, duecentomila persone senza corrente
Maltempo
Protezione civile, ancora allerta per nevicate e forti venti
Liguria
Boschi in fiamme sulle alture di Genova, sfollati e strade chiuse
Altre sezioni
Salute e Benessere
Salute, arriva dagli Usa il "Piatto unico bilanciato"
Motori
Moto, Ducati e Diesel insieme per una Diavel post-apocalittica
Enogastronomia
Nel 2016 consumi alimentari fuori casa +1,1%, domestici -0,1%
Turismo
Nel 2016 Roma è stata la meta italiana preferita dagli europei
Energia e Ambiente
Leader mondiali dell'industria danno vita all'Hydrogen Council
Moda
Moda, nasce Brandamour, nuovo polo del lusso Made in Italy
Scienza e Innovazione
Nell'Universo ci sono almeno due trilioni di galassie
TechnoFun
Rischi del web, ecco le 8 truffe che colpiscono gli italiani
Sistema Trasporti
Dal 26 marzo al via i nuovi voli da Milano-Malpensa