lunedì 27 febbraio | 05:24
pubblicato il 23/dic/2013 10:30

3,5 tonnellate di cibo scaduto sequestrate a Frosinone

Blitz Gdf e Asl: frutti di mare, pasta all'uovo, salumi e frutta

3,5 tonnellate di cibo scaduto sequestrate a Frosinone

Frosinone, (askanews) - Tre tonnellate e mezzo di alimenti scaduti e avariati pronti per la vendita all'ingrosso. La Guardia di finanza di Frosinone li ha sequestrati in un negozio cash and carry: pasta all'uovo, baccalà, cozze, insalate di mare, prosciutti, salami, farina e frutta sciroppata scaduti, male conservati e, in qualche caso, in evidente stato di alterazione e pericolosi per la salute. Sul posto è intervenuta la Asl di Frosinone che ha ispezionato i prodotti: la cella frigorifera in cui erano conservati non era idonea ad evitare l'alterazione. Il blitz è scattato durante una serie di controlli sulla regolarità delle forniture di alimentari e sui prezzi al pubblico. I finanzieri hanno denunciato la titolare dell'attività: da un primo esame dei documenti contabili sono emerse anche irregolarità fiscali.

Gli articoli più letti
Biotestamento
Dj Fabo in Svizzera, visite mediche per decidere l'eutanasia
Campidoglio
Roma, Colomban: progetto taglio partecipate senza licenziamenti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech