giovedì 08 dicembre | 13:08
pubblicato il 23/dic/2013 10:30

3,5 tonnellate di cibo scaduto sequestrate a Frosinone

Blitz Gdf e Asl: frutti di mare, pasta all'uovo, salumi e frutta

3,5 tonnellate di cibo scaduto sequestrate a Frosinone

Frosinone, (askanews) - Tre tonnellate e mezzo di alimenti scaduti e avariati pronti per la vendita all'ingrosso. La Guardia di finanza di Frosinone li ha sequestrati in un negozio cash and carry: pasta all'uovo, baccalà, cozze, insalate di mare, prosciutti, salami, farina e frutta sciroppata scaduti, male conservati e, in qualche caso, in evidente stato di alterazione e pericolosi per la salute. Sul posto è intervenuta la Asl di Frosinone che ha ispezionato i prodotti: la cella frigorifera in cui erano conservati non era idonea ad evitare l'alterazione. Il blitz è scattato durante una serie di controlli sulla regolarità delle forniture di alimentari e sui prezzi al pubblico. I finanzieri hanno denunciato la titolare dell'attività: da un primo esame dei documenti contabili sono emerse anche irregolarità fiscali.

Gli articoli più letti
Maltempo
Allerta protezione civile: pioggia e temporali sulla Sicilia
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Domenica 11 dicembre Cantine aperte a Natale
Turismo
Con Volagratis Capodanno low cost da Parigi al Mar Rosso
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Roma, domani al via la terza "Isola della sostenibilità"
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Ricerca, da 2018 l'ERC tornerà a finanziare team multidisciplinari
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni