Header Top
Logo
Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • Controlli antidroga a Roma, carabinieri arrestano 4 persone

colonna Sinistra
Domenica 22 novembre 2020 - 10:34

Controlli antidroga a Roma, carabinieri arrestano 4 persone

Interventi dei militari dell'Arma in diversi punti della città
Controlli antidroga a Roma, carabinieri arrestano 4 persone

Roma, 22 nov. (askanews) – Nel fine settimana, nell’ambito dei quotidiani servizi antidroga nella Capitale, i Carabinieri del Comando Provinciale di Roma hanno arrestato quattro persone per detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti. I Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia Roma San Pietro hanno arrestato due cittadini stranieri – un 30enne del Gambia senza fissa dimora e una 62enne del Messico, entrambi già noti alle forze dell’ordine – sorpresi mentre contrattavano uno scambio di droga in via Asmara.

I Carabinieri hanno accertato che la donna stava per acquistare 20 dosi di marijuana dal 30enne, per poi rivenderlo a sua volta ad un suo conoscente. Interrotta la trattativa e bloccati i due, i Carabinieri hanno recuperato e sequestrato la droga e 100 euro in contanti. A Ponte Sisto, invece, i Carabinieri della Stazione Roma Trastevere hanno bloccato un 39enne del Senegal, senza fissa dimora e con precedenti, “pizzicato” mentre cedeva alcune dosi di marijuana ad un giovane, identificato e segnalato, quale assuntore, all’Ufficio Territoriale del Governo di Roma. Nelle tasche del pusher sono state trovate altre dosi della stessa sostanza e denaro contante.

I Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia Roma Centro, infine, hanno arrestato un 19enne romano sorpreso, in via Latina, a cedere alcune dosi di hashish ad un coetaneo. La successiva perquisizione a casa del giovane spacciatore, poco distante, ha permesso ai Carabinieri di rinvenire, occultati nella sua camera da letto, altri 100 g della stessa sostanza stupefacente, un bilancino di precisione e materiale per il confezionamento. Dei pusher arrestati, uno, lo studente 19enne, è stato sottoposto agli arresti domiciliari mentre gli altri tre sono stati trattenuti nelle camere di sicurezza delle varie caserme, in attesa del rito direttissimo.

CONDIVIDI SU:
articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra

Torna su