Header Top
Logo
Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • Violenza donne, video evento a Somma Vesuviana

colonna Sinistra
Sabato 21 novembre 2020 - 21:19

Violenza donne, video evento a Somma Vesuviana

Nel Lockdown telefonate a numeri antiviolenza aumentate del 73%

Roma, 21 nov. (askanews) – “Da Lunedì 23 Novembre in tutte le scuole superiori di Somma Vesuviana e per l’intera settimana sarà ‘Il Rumore del Silenzio’, Video – Evento di sensibilizzazione alla cultura femminile con il patrocinio morale del comune. “Abbiamo dato vita all’hashtag #NoWomanLockdown. Durante il Lockdown la percentuale delle telefonate ai numeri antiviolenza è aumentata di oltre il 73% rispetto allo stesso periodo del 2019. Dunque Psicologi e artisti parleranno ai ragazzi attraverso un video – evento”, si spiega in un comunicato.

“La Didattica a distanza diventa così un’opportunità per comunicare ai ragazzi, alle nuove generazioni un messaggio pieno di valori da condividere tra loro e all’interno delle proprie famiglie”, si aggiunge. “Il video in divulgazione da oggi presso gli istituti scolastici superiori di Somma Vesuviana, vede gli interventi delle nostre associate, della sociologa dott.ssa Maddalena Molaro, intervallati da momenti artistici. Dunque avremo insieme Psicologia e Arte perché da sempre cerchiamo di andare nelle scuole per una narrazione artistica della figura femminile, pensiamo alla Beatrice di Dante ad esempio”, annuncia Cinzia Castaldo, presidente dell’associazione EvaProEva, organizzazione di volontariato che è nata nel 2013 dall’attenzione delle donne per le donne, spronate dalla volontà di “dar voce a chi voce non ha”.

Il problema della violenza sulle donne è quello sul quale abbiamo soffermato maggiormente la nostra attenzione. “Il Rumore del Silenzio” è il progetto dedicato alle donne che non hanno più voce vittime di violenza di genere. “Per noi non esiste femminicidio o maschilicidio, esiste la persona. La donna è una persona – ha proseguito Castaldo – alla pari dell’uomo e dunque sarebbe corretto parlare di omicidi”.

CONDIVIDI SU:
articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra

Torna su