Header Top
Logo
Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • Fvg, Rosolen: 9 mln da Fse per imprese e smart working

colonna Sinistra
Sabato 17 ottobre 2020 - 12:27

Fvg, Rosolen: 9 mln da Fse per imprese e smart working

Assunzioni a tempo indeterminato

Trieste, 17 ott. (askanews) – Sei milioni di euro per incentivi alle imprese per l’assunzione di disoccupati con contratti di lavoro a tempo determinato o a tempo indeterminato e tre milioni destinati all’acquisto di dispositivi digitali, all’adozione di strumentazione informatica e alla formazione specializzante per lo smart working. In totale quindi nove milioni di euro attinti dal Fondo sociale europeo per fronteggiare l’urto dell’ondata autunnale dell’emergenza epidemiologica da Covid-19. È quanto approvato dalla Giunta regionale su proposta dell’assessore al Lavoro e Formazione, Alessia Rosolen, secondo la quale “alla luce degli sviluppi recenti e in considerazione delle effettive esigenze del nostro sistema sociale ed economico, abbiamo ritenuto opportuno e doveroso modificare e integrare il documento ‘Pianificazione periodica delle operazioni-Ppo’ e rimpinguare due capitoli creati la scorsa primavera. La prima misura, finalizzata a nuove assunzioni di disoccupati con contratti di lavoro a tempo determinato o a tempo indeterminato, assiste a un intervento molto rilevante, che porta quasi a raddoppiare il budget previsto originariamente. Dai tre milioni e mezzo iniziali siamo saliti a 6 milioni per accogliere le domande pervenute fino al mese di luglio”. “Rispetto alle linee del Pal regionale (Politiche attive del lavoro) che circoscrivono l’ambito di utilizzo di incentivi per assunzioni a tempo indeterminato, con il piano straordinario per il Covid-19 abbiamo scelto di allentare i vincoli, fornendo l’incentivazione a favore delle imprese anche per assunzioni a tempo determinato – ha precisato Rosolen -. È una scelta politica dettata dalla straordinarietà dell’evento. Oggi la priorità è dare risorse e farlo in tempi rapidi, al netto di scelte strategiche che non rinneghiamo, ma che dobbiamo essere pronti a piegare rispetto a una situazione che richiede la massima flessibilità”.

CONDIVIDI SU:
articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra

Torna su