Header Top
Logo
Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • Riello (Pg Napoli):bene sequestro aziende ma sindaci non aiutano

colonna Sinistra
Venerdì 16 ottobre 2020 - 15:01

Riello (Pg Napoli):bene sequestro aziende ma sindaci non aiutano

Per presunti scarichi nel fiume Sarno, primario tutelare ambiente

Napoli, 16 ott. (askanews) – Il procuratore generale di Napoli, Luigi Riello, ha espresso in una nota “il più vivo compiacimento per i significativi e rilevanti sequestri preventivi” chiesti dai procuratori di Torre Annunziata, Nunzio Fragliasso e di Nocera Inferiore, Antonio Centore e disposti dai rispettivi gip, di quattro aziende delle province di Napoli e Salerno che “intervengono sugli scarichi abusivi nel fiume Sarno, il più inquinato d’Europa, principale fonte di inquinamento del golfo di Napoli”.

I presunti illeciti contestati (scarico abusivo di rifiuti industriali, abbandono di rifiuti speciali pericolosi) dimostrano “quanto importante sia l’attenzione della magistratura inquirente e – ha aggiunto Riello – delle forze di polizia nei confronti della tutela dell’ambiente in una regione stuprata da un abusivismo edilizio di mastodontiche proporzioni (oltre il 64,3% degli immobili in Campania è abusivo) e da inquinamento del mare, di corsi di acqua, di terreni di ancora preoccupante entità, nonostante i rilevantissimi e meritori risultati di varie operazioni svolte nel territorio di questo distretto, ad opera di tutti i procuratori della Repubblica e della polizia giudiziaria”.

Riello ha aggiunto che, sin dal suo insediamento, ha attribuito “rilievo primario alla tutela dell’ambiente, istituendo un gruppo di lavoro di magistrati al fine di uniformare e coordinare le iniziative al riguardo nel distretto con l’ausilio delle eccellenze delle forze dell’ordine specializzate nella delicata materia”. “Ancora deludente è la collaborazione di molti sindaci ed amministratori locali in questo settore di pur vitale rilevanza. La magistratura inquirente del Distretto di Napoli continuerà – ha concluso – ad impegnarsi senza sosta nel contrasto ai fenomeni di inquinamento e di illeciti sversamenti, tenuto anche conto del momento di grave emergenza sanitaria in atto”.

CONDIVIDI SU:
articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra

Torna su