Header Top
Logo
Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • A Caramagna (Cuneo) apre la “clinica del capello”

colonna Sinistra
Venerdì 16 ottobre 2020 - 12:27

A Caramagna (Cuneo) apre la “clinica del capello”

Anche per problemi al cuoio capelluto provocati dal Covid
A Caramagna (Cuneo) apre la “clinica del capello”

Roma, 16 ott. (askanews) – Dalla calvizie androgenetica, al diradamento per patologie metaboliche o traumi, dalla alopecia per chemioterapia, fino ai problemi del cuoio capelluto causati dal Covid: inaugura in provincia di Cuneo una task force tricologica per prevenire e curare i problemi dei capelli: sabato 17 ottobre open day con check up gratuito

Obiettivo salute dei capelli: a Caramagna, presso il TERAPEUTIC CENTER, apre un nuovo ambulatorio medico tricologico, una vera e propria clinica delle chiome, dove una qualificata squadra di medici specializzati, con la collaborazione di CRLab, uno dei principali player mondiali nel settore, lavora per prevenire e curare i disturbi di cuoio capelluto e capelli. Molto di più di un mero elemento estetico, i capelli hanno un ruolo determinante nel delineare l’identità di chi li porta e nel dare informazioni sulla salute complessiva della persona. Fin dall’antichità rappresentano campo di studio e di cura – già nel 1550 a.C. in un papiro egizio si dà notizia di un tricologo assoldato per prendersi cura del cuoio capelluto del Faraone – ma troppo spesso sono oggetto di attenzione solo quando diventano un problema. La diagnosi e l’intervento precoce, come l’utilizzo di prodotti specifici per le proprie caratteristiche e un controllo almeno annuale della situazione possono davvero fare la differenza.

Per inaugurare il nuovo servizio della struttura sanitaria autorizzata dalla Regione Piemonte e presente sul territorio da oltre 25 anni, sabato 17 ottobre al TERAPEUTIC CENTER vi sarà un open day con check up e consulenza gratuiti (su appuntamento, fino a esaurimento posti, tel. 017289872), organizzato in collaborazione con CRLab. Un approfondito test tricologico effettuato con macchinari di ultima generazione, che consentirà a ciascuno di avere un quadro chiaro sulla situazione di salute dei propri capelli e suggerimenti personalizzati per mantenere il benessere, prevenire problemi o risolvere quelli già in corso.

“I problemi di capelli – spiega Ermanno Margaglia, chirurgo estetico che ha maturato una grande esperienza in campo tricologico ed è uno degli esperti del centro – riguardano uomini e donne e sono un cruccio che, stando alla statistica, tocca persino più di una persona in ogni famiglia italiana. Secondo gli ultimi dati di CRLAB, il 18% delle donne soffre di alopecia/diradamenti in adolescenza, il 35% prima della menopausa, il 50% dopo la menopausa; oltre il 65% delle pazienti trattate con farmaci chemioterapici subisce l’alopecia da chemioterapia e il 47% delle donne con il cancro considera la perdita dei capelli come l’aspetto più traumatico della chemioterapia; il 70% degli uomini presenta anomalie di capelli dai 20 anni in poi; l’alopecia universale – malattia autoimmune con predisposizione genetica che solitamente si manifesta in presenza di un fattore scatenante – colpisce il 2% della popolazione (le percentuali sono riferite alla popolazione caucasica, per africani e asiatici le incidenze sono differenti e solitamente inferiori). Negli ultimi mesi- sottolinea Margaglia dal suo osservatorio clinico – il numero di pazienti che lamenta problemi di capelli è molto aumentato, sia tra chi ha contratto il virus come conseguenza della malattia, sia tra chi, pur non essendosi ammalato, ha somatizzato con perdita di capelli lo stress legato al periodo di emergenza, tra paura della malattia, rapporti sociali congelati, perdita del lavoro, tensioni finanziarie, malattia o perdita di familiari”.

CONDIVIDI SU:
articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra

Torna su