Header Top
Logo
Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • E.Romagna, Bonaccini riceve Console India a Milano

colonna Sinistra
Mercoledì 16 settembre 2020 - 14:41

E.Romagna, Bonaccini riceve Console India a Milano

Interesse a rafforzare le relazioni e opportunità economiche

Roma, 16 set. (askanews) – Il presidente della Regione, Stefano Bonaccini, ha ricevuto questa mattina negli uffici della Giunta, a Bologna, il Console generale dell’India, Binoy George. Al centro dell’incontro, opportunità e possibilità di collaborazione fra l’Emilia-Romagna e il grande Paese asiatico.

“Siamo una regione abituata alle relazioni internazionali e ai rapporti istituzionali – ha spiegato il presidente Bonaccini -. Per noi accoglienza e ricettività, come dimostra anche il settore del turismo, hanno un ruolo strategico. Così come le esportazioni, con i nostri distretti manifatturieri e prodotti ad alto valore aggiunto e tasso di innovazione: meccatronica, biomedicale, agroalimentare, moda e ceramica su tutti. E l’Emilia-Romagna Data valley europea, con il Tecnopolo di Bologna soprattutto, potrebbe permettere l’avvio di una collaborazione molto importante. Sono convinto che a partire da questi presupposti si possano rafforzare i rapporti con uno Stato importante come l’India, anche perché quelli con la comunità indiana sono sempre stati molto buoni, un popolo dalle antiche tradizioni culturali, perfettamente integrato nel tessuto regionale”.

“L’Emilia-Romagna per noi è un partner importante- ha sottolineato il Console Binoy George- con cui abbiamo lunghe relazioni. Basti pensare che molti miei connazionali lavorano e vivono in questa regione, e molti di loro hanno ottenuto la cittadinanza italiana. Dal punto di vista economico sono diverse le aziende che hanno investito in India con ottimi risultati, e ci sono vari ambiti aperti alla collaborazione. Sarebbe interessante poter avviare un dialogo sul tema della sicurezza alimentare, per noi molto importante, così come l’information technology rappresenta un altro ambito di notevole interesse: in India ci sono infatti alcune regioni molto all’avanguardia, con una forte concentrazione di ricercatori da tutto il mondo, sarebbe anche in questo caso interessante avviare un ‘gemellaggio’ con Bologna e altri poli emiliano-romagnoli”.

CONDIVIDI SU:
articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra

Torna su