Header Top
Logo
Giovedì 24 Settembre 2020

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • Barberino’s chiude campagna crowfunding con 1,25 milioni euro

colonna Sinistra
Lunedì 3 agosto 2020 - 13:42

Barberino’s chiude campagna crowfunding con 1,25 milioni euro

Fondi permetteranno nuove aperture e assunzioni
Barberino’s chiude campagna crowfunding con 1,25 milioni euro

Roma, 3 ago. (askanews) – Barberino’s, il marchio 100% Made in Italy che ha trasformato il tagliarsi i capelli e la rasatura in esperienze d’altri tempi, ha raggiunto l’obiettivo massimo di 1.250.000 euro chiudendo con successo la sua campagna di equity crowdfunding su Mamacrowd. Le risorse raccolte permetteranno all’azienda di rafforzare la strategia di crescita con nuove aperture e assunzioni.

Barberino’s, la catena Made in Italy che sta rivoluzionando la professione del barbiere in Italia e che permette di vivere un’esperienza di lusso accessibile e moderna, chiude con successo la sua campagna di equity crowdfunding lanciata sulla piattaforma Mamacrowd. Dopo aver conseguito in soli 20 giorni il primo obiettivo di 1 milione di euro, la campagna era stata estesa su richiesta degli stessi investitori e ha ora ufficialmente raggiunto il nuovo hard cap di 1.250.000 euro.

I fondi raccolti saranno utilizzati per ottimizzare le capacità produttive, introdurre nuove tecnologie, potenziare l’e-commerce e portare l’esperienza di Barberino’s nelle principali città italiane. Oltre alla recente apertura del nuovo Barber Shop a Milano in Isola, per esempio, Barberino’s arriverà a settembre anche a Roma.

Nata a Milano nel 2015 con lo scopo di creare un brand dalla forte identità italiana che possa diventare il riferimento per il grooming maschile nel mondo, Barberino’s vanta un fatturato di 1.350.000 euro nel 2019 e conta 34 dipendenti, una Barber School per formare dipendenti e aperta a professionisti del settore, un Barber Corner itinerante e una linea di prodotti composta da circa 50 referenze.

L’aumento di capitale ha visto la partecipazione di Numenor, nuova realtà di growth capital per piccole e medie imprese italiane ad alto potenziale e investitore principale, a cui si sono aggiunti un centinaio di investitori con diverse storie di successo alle spalle. Questi si uniscono ai soci già presenti: Fabio Mondini de Focatiis, Venture Partner di Idinvest Partners (Fondo VC più attivo in Europa su Serie A e Serie B) e founder di Cross Border Growth Capital; Federico Monguzzi, investment banker a capo del Real Estate Southern Europe and Nordics per Citigroup; Net4Capital, società che opera nel settore private equity e venture capital, e OneDay Group, il business & community builder che mette al centro le nuove generazioni.

“Il successo della campagna è stato al di là delle previsioni. Questo conferma la validità e la credibilità del progetto e dimostra come passione, determinazione e voglia di innovare rendano possibile fare impresa in Italia”, dichiarano i fondatori Michele Callegari e Niccolò Bencini. “Il crowdfunding ci ha permesso di rafforzare ancora di più la nostra community con la quale vogliamo continuare a crescere puntando sull’unione tra tradizione e innovazione e sull’integrazione tra offline e online”.

CONDIVIDI SU:
articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra

Torna su