Header Top
Logo
Domenica 9 Agosto 2020

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • Città metropolitana Napoli ricapitalizza Ctp per 7,2 mln euro

colonna Sinistra
Sabato 1 agosto 2020 - 12:22

Città metropolitana Napoli ricapitalizza Ctp per 7,2 mln euro

Ok anche all'aggiornamento del Piano industriale

Napoli, 1 ago. (askanews) – Il sindaco della Città Metropolitana di Napoli, Luigi de Magistris, ha approvato l’aggiornamento del Piano industriale 2020/2022 e la ricapitalizzazione della Compagnia Trasporti Pubblici Spa (Ctp), l’azienda di trasporto pubblico di proprietà dell’Ente di piazza Matteotti, per 7 milioni e 220mila euro per ripianare la perdita maturata al 31 marzo 2020 e ricostituire il capitale sociale. I due atti giungono dopo che la società ha trasmesso, il 27 luglio scorso, il bilancio di esercizio 2019 e, il 29 luglio, la versione definitiva dell’aggiornamento 2020-2022 al Piano industriale, che prevede – anche in seguito alla crisi Covid-19 – il raggiungimento dell’equilibrio finanziario al 31 dicembre 2022. I documenti contabili evidenziano una perdita di esercizio di 10.872.159 euro e un patrimonio netto pari a 726.074 euro. Una perdita inferiore a quella preventivata per il medesimo anno nel Piano Industriale revisionato ad agosto 2019, che si attestava intorno ai 15 milioni di euro. In ragione delle prospettive di miglioramento delle condizioni economico patrimoniali e finanziarie aziendali, dal combinato disposto delle due deliberazioni scaturisce che si può pertanto procedere alla ricapitalizzazione della società nei limiti dello stanziamento di bilancio. La Ctp è una società che gestisce il servizio di trasporto pubblico locale su gomma su un territorio di 68 comuni tra le province di Napoli e Caserta, con un bacino di utenza di 2,8 milioni di abitanti. La società si trova in una situazione strutturale di disavanzo economico, con perdite tali da ridurre nel corso di ogni esercizio il capitale sociale al di sotto del limite legale, fattispecie che impone alla Città Metropolitana di intervenire con apposite ricapitalizzazioni per garantire la regolare erogazione del servizio. L’aggiornamento del Piano industriale 2020-2022 sarà sottoposto al Consiglio metropolitano per l’approvazione definitiva.

CONDIVIDI SU:
articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra

Torna su