Header Top
Logo
Mercoledì 5 Agosto 2020

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • Il fantacalcio con la blockchain di Sorare: nuovi investimenti

colonna Sinistra
Giovedì 16 luglio 2020 - 17:34

Il fantacalcio con la blockchain di Sorare: nuovi investimenti

La startup francese annuncia anche le figurine digitali
Il fantacalcio con la blockchain di Sorare: nuovi investimenti

Milano, 16 lug. (askanews) – Sorare, la startup che ha reimmaginato il fantacalcio con la blockchain, ha annunciato oggi un round di investimenti da 4 milioni di dollari guidato da e.ventures che le consentirà di assumere 10 persone entro la fine del 2020 e di rispondere così a una domanda sempre crescente. La piattaforma lanciata a marzo 2019 conta oggi decine di migliaia di utenti e un volume di scambi per 350.000 dollari mensili. Inoltre Sorare ha in programma di finalizzare entro la fine dell’anno licenze di partnership con 5 leghe e 150 club nel mondo, tra cui 3 nuovi club solo in Italia.

Oltre al fantacalcio, il business dell’azienda riguarda anche le figurine digitali dei giocatori. Oggi, con il fantacalcio di Sorare arrivano nuove carte da gioco digitali munite di licenza ufficiale che, consentendo agli utenti di possedere e scambiare le carte dei diversi giocatori digitali e permettono di giocare al fantacalcio con massimo coinvolgimento. Sorare mette infatti a disposizione un marketplace dove gli utenti possono comprare, vendere e scambiare queste figurine digitali. Si tratta di figurine che sono numerate e autentiche. Per ogni calciatore esiste una sola figurina (“Unique”), ci sono inoltre le “Super Rare” (10 figurine) e le “Rare” (100 figurine).

La società francese ha creato un mercato online in cui gli utenti possono acquistare e vendere liberamente le carte digitali da collezione in tiratura limitata. La blockchain di Ethereum viene utilizzata per stabilire in ogni momento chi possiede la carta digitale proteggendo la rarità delle carte e assicurando un nuovo livello di fiducia e libertà per i giocatori.

Oltre 100 squadre di calcio nel mondo, tra Europa, Stati Uniti e Asia, sono già partner di Sorare e collaborano con la startup per emettere carte con licenza ufficiale, che gli appassionati di calcio possono collezionare e con le quali possono giocare. Ogni settimana gli appassionati schierano cinque giocatori in una sorta di fantacalcio in cui si possono guadagnare premi e sbloccare ricompense. Roma, Bayer Leverkusen, Olympique Lyonnais sono solo alcuni dei club entrati nella famiglia di Sorare che così facendo hanno scelto di aprirsi a un nuovo pubblico e a nuove entrate.

Il gioco è stato lanciato a marzo 2019 da due imprenditori di esperienza, Nicolas Julia e Adrien Montfort, che hanno intravisto il potenziale della tecnologia blockchain per creare una nuova categoria nel settore dei giochi sportivi. La società ha venduto carte per oltre 1 milione di dollari in 50 paesi in poco più di 12 mesi. Dopo essere stato considerato il gioco di blockchain numero uno, Sorare sta costantemente aumentando la propria popolarità presso un pubblico di appassionati e collezionisti di calcio. La piattaforma di trading ha decuplicato il suo volume d’affari, passando da 30.000 dollari di revenue nel dicembre 2019 a 350.000 nel giugno 2020.

“Si acquistano 370 miliardi di dollari di oggetti da collezione all’anno – ha commentato Nicolas Julia, CEO di Sorare -. La missione di Sorare è rendere il fantacalcio globale e gratificante, con un nuovo tipo di collezionabili: le carte digitali di calcio. Stiamo creando il modo più semplice per gli appassionati di calcio di sfruttare le loro conoscenze calcistiche e giocare con massimo coinvolgimento. Siamo lieti di essere supportati da un incredibile cordata di investitori che ci aiuteranno a portare avanti l’affermazione del fantacalcio”.

CONDIVIDI SU:
articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra

Torna su