Header Top
Logo
Domenica 5 Luglio 2020

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • Campania, oltre 5 mln a favore delle donne vittime di violenza

colonna Sinistra
Martedì 30 giugno 2020 - 16:52

Campania, oltre 5 mln a favore delle donne vittime di violenza

Regione istituisce registro centri antiviolenza e case rifugio

Napoli, 30 giu. (askanews) – La Giunta regionale della Campania ha approvato una delibera che destina più di 5 milioni di euro a sostegno delle donne vittime di violenza. Varie le linee di azione previste: circa 3 milioni di euro sono destinati alla prosecuzione delle attività dei centri antiviolenza e delle case rifugio dislocate in tutto il territorio regionale, e 400mila euro sono destinati alla creazione di due nove case rifugio. Sono, inoltre, previste risorse per il potenziamento dei punti di ascolto, per il finanziamento di progetti volti a migliorare la presa in carico delle donne minori vittime di violenza e per progetti volti a rafforzare le azioni di sostegno e accompagnamento delle donne vittime di violenza.

Per la prima volta in Regione Campania viene, inoltre, istituito il registro regionale dei centri antiviolenza e delle case rifugio, un ulteriore strumento per garantire l’eccellenza nel supporto e sostegno alle donne vittime di violenza e ai minori vittime di violenza assistita, nonché una maggiore celerità nella destinazione delle risorse regionali e nazionali.

“La delibera – chiarisce l’assessore alle Pari opportunità Chiara Marciani – raccoglie le sollecitazioni delle associazioni e delle operatrici costantemente impegnate a tutela delle donne vittime di violenza, fornendo e finanziando ulteriori tasselli fondamentali per supportare costantemente le tante donne che si rivolgono a queste strutture, senza dimenticare i minori, troppo spesso vittime di violenza assistita, ai quali va destinata particolare attenzione”.

Sono stati, inoltre, programmati 500milaeuro previsti dalla legge regionale n. 34/2017 per gli interventi a supporto delle donne vittime di violenza e dei loro figli da attuare in sinergia con la cabina di regia regionale.

CONDIVIDI SU:
articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra

Torna su