Header Top
Logo
Domenica 5 Luglio 2020

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • Sicurezza lavoro, in Umbria firmato protocollo d’intesa

colonna Sinistra
Mercoledì 24 giugno 2020 - 13:55

Sicurezza lavoro, in Umbria firmato protocollo d’intesa

Per rafforzamento prevenzione e contrasto

Roma, 24 giu. (askanews) – La Regione Umbria ha firmato un protocollo che ha lo scopo di offrire la massima prevenzione e contrasto al fenomeno degli infortuni sul lavoro e delle malattie professionali nell’intero territorio umbro. Tra i firmatari, oltre alla Presidente della Regione Umbria, Donatella Tesei, il Prefetto di Perugia, Claudio Sgaraglia, il Prefetto di Terni, Emilio Dario Sensi, i Questori di Perugia e Terni e i Comandanti Regionali dei Carabinieri, della Guardia di Finanza e dei Vigili del Fuoco, il Rettore dell’Università degli Studi di Perugia, il Presidente ANCI Umbria, l’Ispettore Interregionale del Lavoro, le Direttrici Regionali Inail e Inps, il Presidente di Confindustria Umbria, il Presidente della Camera di Commercio di Perugia e di Terni, i Segretari Generali Regionali di CGIL, CISL e UIL ed i Presidenti delle Associazioni degli Agricoltori e dei Costruttori Edili della regione, oltre ai rappresentanti dei Servizi di Prevenzione e Sicurezza Ambienti di Lavoro delle ASL Umbria 1 e 2. Il Protocollo d’intesa regionale per il rafforzamento della sicurezza sui luoghi di lavoro, nei settori a più alto rischio infortunistico e tecnopatico, si inserisce nel quadro delle iniziative messe in atto per innalzare gli standard di sicurezza e di salute nei diversi contesti lavorativi, di maggior rilievo, soprattutto, nell’attuale fase di ripresa delle attività economiche e produttive, successiva al lockdown conseguente all’emergenza epidemiologica da Covid-19. In tale cornice, difatti, si colloca anche la recente e positiva esperienza delle attività di supporto, orientamento e vigilanza delle imprese, esperite dai “Nuclei ispettivi a composizione mista”, istituiti dalla Prefettura lo scorso mese, per assicurare l’osservanza delle misure di contenimento della diffusione del virus Covid-19, contenute nei Protocolli di sicurezza degli ambienti di lavoro, sottoscritti tra il Governo e le Parti sociali. Tale positiva esperienza, connotata dalla sinergica collaborazione dei soggetti pubblici deputati all’attività di verifica e controllo in materia di sicurezza, è risultata proficua anche per il più amplio progetto operativo posto alla base del Protocollo d’Intesa firmato quest’oggi fra i soggetti, pubblici e privati, a vario titolo competenti nel settore.(Segue)

CONDIVIDI SU:
articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra

Torna su