Header Top
Logo
Venerdì 5 Giugno 2020

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • Tesei: Umbria pronta ad accogliere i turisti in sicurezza

colonna Sinistra
Lunedì 18 maggio 2020 - 07:57

Tesei: Umbria pronta ad accogliere i turisti in sicurezza

"Il sistema di calcolo è inadeguato"

Roma, 18 mag. (askanews) – “Continuerò a chiedere che si cambi questo sistema di calcolo che è inadeguato e non corrisponde alla realtà”.

Donatella Tesei, presidente della Regione Umbria, affida ai microfoni de ‘Il mattino di radio 1′ lo sfogo sulla decisione dell’Istituto Superiore di Sanità di inserire l’Umbria tra le regioni a moderata probabilità di aumentare la trasmissione del coronavirus. “Si utilizza per questo calcolo un algoritmo che non tiene conto delle situazioni e dei numeri reali – spiega poi la Tesei – in una regione come la nostra dove su 900mila abitanti abbiamo meno di 100 positivi e solo due persone in terapia intensiva, che significa nulla rispetto ai quasi 150 posti che abbiamo allestito. Nonostante l’aumento dei tamponi abbiamo tutti i giorni zero o al massimo un positivo che andiamo a ricercare tra l’altro tra gli asintomatici. Tutto questi significa che su una regione come la nostra anche un positivo diventa un moltiplicatore. In realtà siamo forse la migliore regione dal punto di vista dei numeri quindi è un calcolo che è contrario ai numeri reali assoluti della situazione. Questo crea un grande danno tant’è che da ieri sono iniziate una serie di giuste recriminazioni’. In merito ai coefficienti utilizzati dall’Iss per calcolare l’indice di trasmissione della pandemia, la Presidente della Regione Umbria ha poi specificato: “Anche l’Istituto Superiore di Sanità è intervenuto con il Prof Brusaferro per spiegare che non è questa la chiave di lettura perché l’Umbria è una delle migliori regioni d’Italia dal punto di vista dei numeri’. Infine sulla stagione turistica alle porte, la Tesei ha poi concluso: ‘L’Umbria è una regione sicura, stiamo ripartendo con una campagna di promozione perché si può venire dal 3 giugno, appena si riapriranno i confini regionali, per fare una vacanza in estrema e assoluta tranquillità. Siamo pronti afa accogliere in estrema sicurezza tutti coloro che vorranno passare là vacanze da noi”.

CONDIVIDI SU:
articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra

Torna su