Header Top
Logo
Sabato 4 Aprile 2020

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • M5S Lazio: probiviri decidano su espulsione Barillari da Movimento

colonna Sinistra
Giovedì 26 marzo 2020 - 11:32

M5S Lazio: probiviri decidano su espulsione Barillari da Movimento

"Nessun nostro voto su sua cacciata, era assente"
M5S Lazio: probiviri decidano su espulsione Barillari da Movimento

Roma, 26 mar. (askanews) – “L’espulsione del collega Davide Barillari non è stata più votata dal gruppo consiliare M5S del Lazio nella riunione di ieri sera convocata ad hoc in videoconferenza e alla quale Barillari, unico assente non si è presentato. Una decisione presa all’unanimità dagli altri otto consiglieri presenti, ovvero oltre a me: Silvia Blasi, Marco Cacciatore, Valentina Corrado, Francesca De Vito, Loreto Marcelli, Valerio Novelli, Gaia Pernarella e Devid Porrello. Sarà quindi il Collegio dei probiviri che, come da Statuto e codice etico del MoVimento 5 Stelle, dovrà esprimersi – ci auguriamo con molta sollecitudine – sull’eventuale espulsione di Barillari”. Lo rende Roberta Lombardi, capogruppo M5S in Regione Lazio.

“Ci spiace dell’assenza del collega Barillari alla riunione di ieri sera, la cui funzione era anche quella di dargli la possibilità di spiegare perché, con la pubblicazione di un sito web sulla sanità regionale simile a quello ufficiale della Regione Lazio usato anche per dare informazioni di servizio ai cittadini sull’emergenza coronavirus, ha fatto un gesto così inopportuno in un momento così delicato. Un atteggiamento, quello di non presentarsi alle riunoni se convocati, che vìola quel regolamento del gruppo consiliare e quello Statuto del MoVimento 5 Stelle di cui egli stesso più volte si è fatto paladino. D’altronde – aggiungono i consiglieri 5stelle – sono più di sei mesi che Barillari non partecipa ad alcuna riunione del gruppo e si è tolto da tutti i canali di comunicazione interna dimostrando una totale mancanza di vololtà di condivisione. Spiace ancora di più constatare che mentre noi tenevamo la riunione, Barillari ha proseguito la sua attività sui suoi canali social continuando ad intessere la narrazione della sua immagine di vittima e perseguitato politico in quanto unico ‘duro e puro’ incompreso dal resto del mondo. Non solo: il suo scopo di pubblica utilità del suo sito sulla sanità regionale era così veritiero che, mentre ci sono persone ammalate in forte difficoltà con medici e operatori sanitari stremati in prima linea, Barillari si è permesso di irridere questa situazione cambiando l’oggetto del suo sito, oscurando tutti icontenuti originari sulla sanità regionale, e sostituiendoli con un suo personale sfogo e bisogno di visibilità per cercare di approfittarne per le sue personali necessità di posizionamento politico”.

“Siamo indignati che in un momento così drammatico Barillari abbia continuato la sua campagna promozionale. Riteniamo pertanto poco utile, d’ora in poi, continuare ad alimentare un comportamento così irresponsabile e sterile per l’interesse pubblico. Barillari continui pure a fare il social media manager di se stesso, noi preferiamo tornare a lavorare per i cittadini e i territori. Attendiamo pertanto il responso dei Probiviri, che speriamo a questo punto arrivi al più presto e al quale ci conformeremo.”, concludono i consiglieri 5stelle.

CONDIVIDI SU:
articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra

Torna su