Header Top
Logo
Giovedì 2 Aprile 2020

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • Coronavirus, Molise: 46 tamponi positivi, 6 in terapia intensiva

colonna Sinistra
Venerdì 20 marzo 2020 - 15:55

Coronavirus, Molise: 46 tamponi positivi, 6 in terapia intensiva

Entro pochi giorni sarà chiaro l'impatto dei rientri in regione

Roma, 20 mar. (askanews) – Il Presidente della Giunta regionale del Molise, Donato Toma, ha reso noto che sono stati eseguiti 426 tamponi, dei quali 46 sono risultati positivi, 37 della provincia di Campobasso, 4 della provincia di Isernia e 5 di altre regioni; questa notte si è aggiunto un altro paziente di Cercemaggiore di una certa età e proveniente da un contesto sociale particolare; nella struttura Neuromed sono stati riscontrati 9 pazienti contagiati, 2 provenienti dalla provincia di Campobasso e 2 da quella di Isernia, 5 da altre regioni; in malattie intensive sono ricoverati 18 pazienti; in terapia intensiva ci sono 6 pazienti, 2 provenienti dalla provincia di Campobasso, 1 dalla provincia di Isernia e 2 di fuori regione; 19 gli asintomatici dimessi e mandati a casa perché non presentano necessità di cure più complesse; i soggetti in isolamento di 14 giorni sono 224; i soggetti in sorveglianza provenienti prima dell’8 marzo da zone con almeno un caso di contagio sono 144.

Il Presidente ha quindi evidenziato che la fine di questa settimana e l’inizio della prossima saranno decisive per comprendere l’impatto che hanno avuto, in termini di contagio, i rientri in Molise prima dell’8 marzo da fuori regione. Al fine di rendere edotta la popolazione sull’evolversi della situazione emergenziale Covid, Toma ha annunciato che ogni sera farà una comunicazione ufficiale alle ore 19:00, in collaborazione con le televisioni locali e gli altri mezzi di informazione.

Il Presidente, ricordando le recenti ordinanze, n.ri 8 e 9, da lui emanate per la restrizione della mobilità per i Comuni di Riccia e Montenero di Bisaccia, ha rilevata la buona rispondenza delle popolazioni interessate al rispetto dei dettami di limitazione di accessi all’esterno del territorio interdetto. Tale presa di coscienza dell’attuale momento si riscontra anche nel resto del territorio regionale.

CONDIVIDI SU:
articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra

Torna su