Header Top
Logo
Giovedì 9 Aprile 2020

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • Lecce, armi e 530 kg di droga in casa: arrestato

colonna Sinistra
Mercoledì 19 febbraio 2020 - 09:59

Lecce, armi e 530 kg di droga in casa: arrestato

Lo stupefacente trasportato dall'Albania

Roma, 19 feb. (askanews) – La Guardia di Finanza di Lecce ha arrestato un 44enne del posto, C.M., dopo aver trovato nella sua abitazione armi e più di mezza tonnellata di droga, probabilmente proveniente dall’Albania, destinata allo spaccio.

Durante un servizio di controllo sulla Sp 131 Lecce-Torre Chianca, i finanzieri del Nucleo di polizia economico-finanziaria avevano notato un fuoristrada che trainava su un carrello una barca di quasi 6 metri, priva di dati identificativi, con un grosso motore fuori bordo, attrezzata per la pesca. Insospettiti, hanno deciso di effettuare degli accertamenti per risalire all’effettivo proprietario o al conducente del veicolo in questione, risultato essere appunto l’uomo poi arrestato.

Questi, da interrogazioni alle banche dati della Finanza, risultava già segnalato per diversi precedenti di polizia in materia di traffico di stupefacenti, nonché solito accompagnarsi con persone, anch’esse interessate da precedenti specifici. Pertanto i militari hanno avviato investigazioni per risalire al domicilio di C.M. ed alla eventuale disponibilità di luoghi dove lo stesso poteva condurre e ricoverare l’imbarcazione, anche per poter capire se, effettivamente, si trattasse davvero di una “giornata di pesca” o se la barca fosse stata usata per un qualche traffico illecito, magari con l’altra sponda dell’Adriatico.

E proprio nei pressi di Borgo San Nicola, in piena città di Lecce, i militari hanno individuato un’abitazione, con annesso piazzale, dove la barca era stata ricoverata e nascosta da occhi indiscreti, dato l’alto muro di cinta che circondava il plesso. I finanzieri decidevano quindi di fare un’irruzione: nel piazzale, oltre ad alcuni mezzi d’opera e scarti di materiale edile, erano presenti il fuoristrada e tre imbarcazioni, tra le quali anche il natante senza segni distintivi visto trascinare su un carrello lungo la SP 131.

L’ispezione delle Fiamme Gialle ha permesso di scoprire nel doppiofondo dello scafo un enorme quantitativo di stupefacenti, sicché la perquisizione è stata estesa al resto dell’area adibita ad officina ed all’abitazione dove venivano scoperti e sequestrati anche armi e munizioni, tra le quali due carabine calibro 4,5 con relativi cannocchiali, una pistola Beretta calibro 4,5, una pistola scacciacani calibro 8 priva di tappo rosso, con 23 cartucce, di cui 4 già inserite nel caricatore, una doppietta calibro 20, due proiettili calibro 9.

All’interno dell’imbarcazione, invece, sono stati trovati e sequestrati 450 chilogrammi di marijuana suddivisa in 219 confezioni; 75 chilogrammi di hashish suddivisi in 31 panetti; 3,5 litri di olio di hashish per un peso di ben 3 chilogrammi.

L’uomo è stato arrestato e portato nel carcere di Lecce. L’enorme quantitativo di stupefacente sequestrato fa presumere che potesse essere destinato a rifornire l’intero mercato locale ed anche nazionale.

CONDIVIDI SU:
articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra

Torna su