Header Top
Logo
Mercoledì 29 Gennaio 2020

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • Violenza donne, presentato cortometraggio a Firenze

colonna Sinistra
Martedì 14 gennaio 2020 - 17:46

Violenza donne, presentato cortometraggio a Firenze

Giani: "Preludio è un omaggio alle donne"

Firenze , 14 gen. (askanews) – “Il cortometraggio che presentiamo oggi è un omaggio alle donne che sono rimaste vittime di femminicidio e a quelle che si trovano ad affrontare situazioni di violenza fisica e psicologica nell’ambito di rapporti malati. Ed è, per questo, un atto di sensibilizzazione sul problema dei problemi della nostra società contemporanea: la violenza di genere”. Lo ha detto il presidente del Consiglio regionale, Eugenio Giani, intervenendo alla presentazione di “Preludio”, cortometraggio realizzato da Stefania Rossella Grassi e Tommaso Scutari, che è stato presentato oggi nella sala Barile del palazzo del Pegaso. E infatti l’obiettivo dell’opera, alla quale hanno dato volto e voce attori italiani e internazionali di grande spessore artistico, è quello di dare un messaggio di speranza e mettere in guardia le donne che, scegliendo di lasciare il proprio compagno, si trovano ad affrontare l’ossessione e il rifiuto dell’uomo, troppo spesso preludio al femminicidio.

“La delicatezza e la poeticità di ‘Preludio’ arrivano con forza allo spettatore, più che se avesse mostrato scene cruente. È uno strumento di denuncia e riflessione sulla violenza sulle donne che è utile e necessario diffondere in ogni luogo”, ha affermato la consigliera regionale Monia Monni, ricordando che in Italia, così come in Toscana, l’80 per cento delle donne vittime di violenza non sporge denuncia alle autorità. “Diffondere questo messaggio è anche un invito a tutte le donne a trovare il coraggio di denunciare gli abusi che subiscono” ha aggiunto Monni.

La consigliera, citando il Report 2019 “Questo non è amore” della Polizia di Stato, ha ricordato che nell’82 per cento dei casi, chi fa violenza su una donna non bussa ma ha le chiavi di casa. Il fenomeno della violenza tra il 2016 e il 2019 è cresciuto del 3 per cento e nel 2019 le donne rappresentano il 34 per cento delle vittime di omicidio. Il 74 per cento degli omicidi contro le donne sono stati compiuti da uomini italiani e in sei casi su dieci si tratta del partner o dell’ex partner.

CONDIVIDI SU:
articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra

Torna su