Header Top
Logo
Mercoledì 29 Gennaio 2020

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • Inchiesta ‘Ndrangheta, Consiglio Valle D’Aosta accetta dimissioni

colonna Sinistra
Lunedì 16 dicembre 2019 - 22:20

Inchiesta ‘Ndrangheta, Consiglio Valle D’Aosta accetta dimissioni

Dimissioni del presidente Regione, due assessori e un consigliere

Roma, 16 dic. (askanews) – Il Consiglio regionale della Valle d’Aosta, dopo un ampio e articolato dibattito, “ha preso atto delle dimissioni dei consiglieri Antonio Fosson, Stefano Borrello e Laurent Viérin dalle cariche di presidente della Regione e di Assessori e ha accettato all’unanimità le dimissioni dalla carica di Consigliere regionale di Fosson, Viérin, Borrello e Luca Bianchi”.

Sabato il presidente della Regione Valle d’Aosta, Antonio Fosson, si era dimesso, dopo gli avvisi di garanzia dalla Dda in merito all’inchiesta sul condizionamento delle elezioni regionali del 2018 in Valle da parte della ‘ndrangheta. Fosson – come annunciato in conferenza stampa – ha deciso di fare un passo indietro, ribadendo comunque di essere “totalmente estraneo ai fatti” in cui viene coinvolto. Fosson aveva annunciato oltre alle sue dimissioni, quelle di due assessori, Stefano Borrello e Laurent Viérin, “al fine di salvaguardare le istituzioni e tutelare con la dovuta serenità il loro operato”, e del Consigliere Luca Bianchidalla carica di Presidente della 5 Commissione Permanente e da Capo gruppo dell’Union Valdôtain.

Oggi dopo il dibattito in Aula, il Consiglio regionale ha preso atto delle dimissioni. (Segue)

CONDIVIDI SU:
articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra

Torna su