Header Top
Logo
Domenica 8 Dicembre 2019

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • Maltempo, Reggio Calabria come Venezia: città allagata

colonna Sinistra
Domenica 24 novembre 2019 - 11:54

Maltempo, Reggio Calabria come Venezia: città allagata

Su Facebook: "Ma stiamo scherzando?!? Tutto allucinante"

Roma, 24 nov. (askanews) – “Ma stiamo scherzando?!? Tutto allucinante”. Così su Facebook, nel gruppo dedicato ‘Quelli che Reggio Calabria’ si accompagna la pubblicazione di alcune foto rispetto ai danni da maltempo che si sono registrati in città. Secondo quanto riferito da diverse fonti locali la pioggia torrenziale ha allagato la città, e in modo particolare le zone centrali e meridionali come corso Garibaldi, Lungomare Falcomatà, Gebbione e in modo particolare il piazzale Stadio Sud, Viale Calabria, Viale Quinto e Pellaro, con tanto di auto sommerse da un’acqua altissima.

Secondo quanto spiegato nel centro di Reggio Calabria sono caduti 50mm di pioggia, a Morloquio 57mm, a Serro Valanidi 67mm, a Cardeto 88mm. Forti piogge anche nell’hinterland Nord con 68mm al laghetto di Rumia, 56mm a Sant’Alessio in Aspromonte, 35mm a Catona, 23mm a Scilla, 21mm a Bagnara Calabra. In Provincia spiccano i 96mm di Santa Cristina d’Aspromonte, gli 88mm di Molochio, i 63mm di Rizziconi, i 58mm di Giffone e i 56mm di Polistena. Lo scirocco ha raggiunto gli 80km/h a Reggio città.

Su Facebook si sottolinea che “è caduta un decimo della pioggia di ieri a Genova” e quindi “la cattiva gestione del territorio e la mancanza di adeguate misure di prevenzione per il corretto deflusso delle acque” ha portato agli allagamenti. Al momento non si hanno notizie di vittime o dispersi ma purtroppo il maltempo proseguirà per tutto il giorno e anche domani, lunedì 25 Novembre. A causa del nubifragio, l’arcivescovo di Reggio Calabria, monsignor Giuseppe Fiorini Morosini, ha deciso di rimandare a domenica 1 dicembre la processione della Madonna della Consolazione che era prevista per oggi pomeriggio.

La prevista allerta rossa per tutto il territorio il Prefetto, Massimo Mariani, ha instituito una unità di crisi, per coordinare gli interventi necessari a risolvere le criticità conseguenti alle incipienti, avverse condizioni meteorologiche. Partecipano: i Rappresentati della Protezione civile regionale, della Protezione Civile e del Settore viabilità e Polizia della Città metropolitana, delle Forze di Polizia, della Direzione marittima, della Polizia stradale, della Polfer, dei Vigili del Fuoco, del Suem 118, di RFI, e di Anas.

CONDIVIDI SU:
articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra

Torna su