Header Top
Logo
Giovedì 21 Novembre 2019

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • Allerta P. Civile: pioggia e vento burrasca domani al Centro-Sud

colonna Sinistra
Lunedì 4 novembre 2019 - 16:55

Allerta P. Civile: pioggia e vento burrasca domani al Centro-Sud

Allerta arancione Lazio, Campania e Molise; gialla in 12 regioni

Roma, 4 nov. (askanews) – Una nuova perturbazione atlantica determinerà, da domani, una ulteriore fase di maltempo sull’Italia, con precipitazioni localmente intense e venti forti sulle regioni centro-meridionali.

Sulla base delle previsioni disponibili, il Dipartimento della Protezione Civile d’intesa con le regioni coinvolte ha emesso un ulteriore avviso di condizioni meteorologiche avverse, che estende quello diffuso ieri e che prevede dalla prime ore di domani venti forti o di burrasca sud-occidentali su Marche, Umbria, Lazio, Abruzzo, Molise e Basilicata, specie sui settori appenninici ove le raffiche raggiungeranno intensità di burrasca forte, con mareggiate lungo le coste esposte. Dalla tarda mattinata di domani, inoltre, si prevedono precipitazioni diffuse, anche a carattere di rovescio o temporale, su Umbria, Lazio, settori occidentali di Abruzzo e Molise e sulla Campania. I fenomeni saranno accompagnati da rovesci di forte intensità, frequente attività elettrica e forti raffiche di vento.

Sulla base dei fenomeni previsti e in atto è stata valutata per la giornata di domani allerta arancione sul Lazio meridionale e appenninico, su buona parte della Campania e del Molise. Valutata, inoltre, allerta gialla sul settore sud-orientale del Friuli Venezia Giulia, sul settore nord-orientale della Lombardia, sul Levante in Liguria, sul versante meridionale dell’Emilia-Romagna e su quello occidentale delle Marche, su Toscana e Umbria, sul resto del Lazio e della Campania, sull’area occidentale dell’Abruzzo, sul versante costiero del Molise, sul settore sud-occidentale della Basilicata.

CONDIVIDI SU:
articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra

Torna su