Header Top
Logo
Venerdì 18 Ottobre 2019

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • Abruzzo, Febbo: 440mila euro per i grandi eventi

colonna Sinistra
Mercoledì 9 ottobre 2019 - 17:12

Abruzzo, Febbo: 440mila euro per i grandi eventi

'La cultura è un settore che deve tornare a fare economia'

L’Aquila, 9 ott. (askanews) – “Nella prossima seduta della Giunta regionale porteremo in approvazione la concessione di contributi, pari a 440 mila euro, per i grandi eventi ai sensi dell’articolo 40 della legge regionale 55/2013 realizzati o ancora da svolgere nell’annualità 2019”. A comunicarlo è l’assessore alla Cultura della Regione Abruzzo, Mauro Febbo che specifica quanto segue: “I contributi sono concessi ad enti pubblici o privati, università o istituti scolastici, fondazioni, associazioni riconosciute e non, comitati di cui all’articolo 39 del codice civile e cooperative iscritte all’anagrafe delle organizzazioni non lucrative di utilità sociale (ONLUS). Sono ammissibili a contributo gli eventi, di carattere culturale e artistico, relativo a spettacoli, rassegne, premi e mostre, che presentano caratteristiche tra cui la rilevanza o popolarità a livello culturale, storico istituzionale e ampia risonanza nei mezzi di comunicazione almeno a livello nazionale. Le spese sostenute per la realizzazione del grande evento devono essere superiori ad euro 25.000,00 ed è possibile avere un finanziamento massimo di 25 mila euro per un per proposta di evento le cui spese ammissibili sono superiori ad euro 100.000”. “La cultura in Abruzzo – conclude Febbo – è un settore che deve tornare a fare economia, soprattutto attrarre più turisti e visitatori, quindi progettare e programmare una promozione del brand Abruzzo che racconti anche la storia culturale della nostra Regione. L’Abruzzo ha un patrimonio cultura unico quale generatrice di un significativo valore economico. Anche per questo con gli operatori turistici e associazioni di categoria abbiamo messo in campo una nuova programmazione del settore e delle risorse e il ruolo della Regione in materia di politiche culturali”.

CONDIVIDI SU:
articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra

Torna su