Header Top
Logo
Venerdì 20 Settembre 2019

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • Pinot Grigio Venezie Doc, vendemmia 2019: annata in equilibrio

colonna Sinistra
Martedì 10 settembre 2019 - 13:25

Pinot Grigio Venezie Doc, vendemmia 2019: annata in equilibrio

Produzione in calo del 25% per salvaguardare qualità

Roma, 10 set. (askanews) – Parte sotto i migliori auspici questa raccolta con una carica d’uva sulle vigne di Pinot grigio ben bilanciata e in forte diminuzione rispetto ad un 2018 esuberante: la ridotta produzione (-25%) è da sempre un importante requisito di futura qualità; la gradazione zuccherina è corretta ma è il dato acidico a mettere in luce un valore d’eccellenza con il malico, in forte crescita, rispetto ai valori medi. Vini quindi freschi e longevi con struttura potente e una potenziale grande complessità organolettica.

Per quanto riguarda i mercati, si sta notando una forte risalita delle quotazioni a fronte di una crescita degli imbottigliamenti che vedono nei primi 8 mesi del 2019 aumenti superiori al 30% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno: un incremento consistente della richiesta del prodotto Delle Venezie da parte dei mercati internazionali.

Il ritorno quindi ad una quantità medio/bassa in questa vendemmia, dovuto non solo all’andamento climatico ma anche al carattere del Pinot grigio (varietà che va in alternanza produttiva), favorirà per quest’anno uno sviluppo commerciale più sereno. Grazie ad un deciso aumento delle vendite, il Consorzio prevede l’esaurimento delle giacenze entro fine anno: ciò deriva sia dal controllo operato dal Consorzio attraverso la misura dello stoccaggio che dall’attività di promozione sui mercati internazionali. L’impegno da parte del Consiglio d’Amministrazione si focalizza nel ricercare l’equilibrio tra la domanda e l’offerta attraverso l’attuazione di tutte le misure messe a disposizione dalla normativa, unico strumento per garantire nel tempo una crescita del valore per tutta la filiera.

Un’areale produttivo così vasto ovviamente registra andamenti differenziati nelle varie zone del Triveneto: qui di seguito un aggiornamento attraverso la voce degli agronomi e degli enologi delle cantine associate al Consorzio. (Segue)

CONDIVIDI SU:
articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra

Torna su