Header Top
Logo
Venerdì 23 Agosto 2019

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • Toscana, 94mila euro dai fondi Ue per la stazione di Monte Antico

colonna Sinistra
Venerdì 9 agosto 2019 - 13:12

Toscana, 94mila euro dai fondi Ue per la stazione di Monte Antico

Ospiterà attività collegate al cicloturismo

Roma, 9 ago. (askanews) – Con 94.000 euro tratti da fondi europei relativi al progetto ‘TRENO programma interreg Italia-Francia marittimo 2014-2020’ saranno avviati i primi lavori di riqualificazione per il complesso della stazione ferroviaria di Monte Antico, nel Comune di Civitella Paganico, con l’obiettivo di affiancare alla stazione ferroviaria una vera e propria ciclo-stazione. Lo schema di un accordo che sarà firmato prossimamente dalla Regione Toscana e dal Comune di Civitella Paganoico è stato approvato ieri dalla Giunta regionale toscana, su proposta dell’assessore regionale alle infrastrutture Vincenzo Ceccarelli.

“Abbiamo scelto di investire nella riqualificazione della stazione di Monte Antico – spiega Ceccarelli – perchè si tratta di un immobile che, per le grandi dimensioni e la posizione, è potenzialmente adatto ad ospitare tante attività, anche collegate al cicloturismo ed alla Ciclovia Due Mari. Tramite Monte Antico, infatti, si possono collegare la ciclovia Due Mari e La ciclovia Tirrenica. Affiancando alla stazione ferroviaria una ciclostazione, potremo creare un efficiente punto di scambio intermodale”.

L’assessore ha inoltre ricordato che il progetto europeo TRENO, collegato al programma interreg Italia-Francia marittimo 2014-2020, ha come finalità la promozione e valorizzazione delle linee ferroviarie con valore turistico e dei treni storici. “In Toscana – ha detto – sono tre le linee ferroviarie coinvolte: la Cecina-Saline, la Lucca-Aulla e la parte grossetana della Siena-Grosseto. Questo progetto si concentra sulle province costiere e può andare a beneficio solo di territori che hanno uno sbocco a mare, ma la Regione è comunque attiva anche su altri fronti per valorizzare le linee ferroviarie minori, infatti, dopo i bandi del 2014 e 2015 e le ulteriori iniziative sostenute nel 2017 e nel 2018, anche nel 2019 la Regione continua a scommettere sulla valorizzazione per fini turistici e sociali delle linee ferroviarie che hanno indici di frequentazione bassi, ma che si trovano in contesti di elevata valenza storica, culturale, ambiental e e paesaggistica, cofinanziando nuovi progetti proposti dai territori”.

La stazione di Monte Antico si trova sul tracciato della Ciclovia ‘Due Mari’ (itinerario BI 18 della rete ciclabile nazionale di Bicitalia, Grosseto-Fano, riconosciuta come infrastruttura strategica di livello regionale e inserita nel PRIIM 2014) e da Monte Antico attraverso la ferrovia Siena-Grosseto i cicloturisti che percorrono la ‘Due Mari’ possono collegarsi alla Ciclopista ‘Tirrenica’, che segue tutta la costa toscana dalla Liguria al Lazio.

Il progetto di riqualificazione della stazione, che potrà essere avviato con i 94.000 euro messi a disposizione, prevede di dotare la stazione di Monte Antico di pannelli informativi sui territori e la loro storia, arte, le caratteristiche ambientali, oltre che le distanze tra i Comuni e l’ubicazione delle stazioni di interscambio e dei punti di informazione turistica. Verrà inoltre affissa apposita cartellonistica nella stazione e nei dintorni.

Si prevede inoltre la realizzazione di un parcheggio per bici custodito presso la stazione, con offerta di bici a noleggio, un’officina di manutenzione e riparazione self-service, sistemi di gonfiaggio pneumatici, materiale informativo.

La riqualificazione della stazione prevederà il coinvolgimento di diversi soggetti, tra cui il Comune, associazioni per la promozione dell’uso della bici, scuole.

CONDIVIDI SU:
articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra

Torna su