Header Top
Logo
Martedì 23 Luglio 2019

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • “La morte di Vincent Lambert è una sconfitta per la nostra umanità” (Vaticano)

colonna Sinistra
Giovedì 11 luglio 2019 - 12:10

“La morte di Vincent Lambert è una sconfitta per la nostra umanità” (Vaticano)

Pontificia accademia vita: preghiamo per famigliari e medici
“La morte di Vincent Lambert è una sconfitta per la nostra umanità” (Vaticano)

Città del Vaticano, 11 lug. (askanews) – Mons. Vincenzo Paglia e tutta la pontificia accademia per la vita “pregano per la famiglia di Vincent Lambert, per i medici, per tutte le persone coinvolte in questa vicenda. La morte di Vincent Lambert e la sua storia sono una sconfitta per la nostra umanità”.

“Abbiamo accolto con dolore la notizia della morte di Vincent Lambert” ha detto anche il portavoce vaticano Alessandro Gisotti. “Preghiamo affinché il Signore lo accolga nella sua Casa ed esprimiamo vicinanza ai suoi cari e a quanti, fino all’ultimo, si sono impegnati ad assisterlo con amore e dedizione”.

“Ricordiamo e ribadiamo quanto detto dal Santo Padre, intervenendo su questa dolorosa vicenda: Dio è l’unico padrone della vita dall’inizio alla fine naturale ed è nostro dovere custodirla sempre e non cedere alla cultura dello scarto”.

E’ morto oggi, giovedì 11 luglio, Vincent Lambert. Lo ha annunciato la famiglia alla France Presse. I genitori di Lambert, tetraplegico francese che da anni cercavano di tenere in vita contro il parere dei medici e le sentenze dei tribunali, avevano scritto nei giorni scorsi sempre all’Afp per esprimere la loro rassegnazione.

Lambert era ricoverato in stato vegetativo in un ospedale di Reims dopo un incidente d’auto nel 2008. “Vincent è deceduto alle 8.24 di stamani” ha annunciato il nipote Francois. Le cure sanitarie che tenevano in vita il 42enne, diventato un simbolo dei dibattito sulla fine vita in Francia, erano state interrotte la scorsa settimana dopo che i genitori avevano perso l’ultimo ricorso alla Corte di Cassazione.

Il medico curante dell’ospedale di Reims aveva avviato lo stop alle cure il 2 luglio, con efficacia 3 luglio, dopo il via libera della Cassazione arrivato il 28 giugno. Il protocollo medico ha previsto l’arresto dell’idratazione e della nutrizione e una “sedazione profonda e continua”. Martedì sera una ventina di persone si è raccolta davanti all’ospedale per protestare contro l’arresto delle cure.

Lambert, vittima di un incidente d’auto nel 2008 che lo aveva ridotto in stato vegetativo, era un ex infermiere psichiatrico, padre di una bambina di 11 anni. Nel 2013 i medici avevano deciso di staccare la spina, ma i genitori Pierre e Viviane Lambert, molto religiosi, avevano avviato una lunga e dolorosa battaglia legale per tenere in vita il figlio. La moglie Rachel, custode legale dell’uomo, era invece favorevole a porre fine alla vita del marito, che secondo lei non avrebbe voluto subire un “accanimento terapeutico”. Sello stesso parere sei dei fratelli di Vincent.

Int9

CONDIVIDI SU:
articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra

Torna su