Header Top
Logo
Lunedì 22 Luglio 2019

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • Friuli Venezia Giulia: con Regata del cielo regione vola nel mondo

colonna Sinistra
Giovedì 11 luglio 2019 - 15:53

Friuli Venezia Giulia: con Regata del cielo regione vola nel mondo

XXII campionati del mondo di deltaplano a Tolmezzo 13-27 luglio

Udine, 11 lug. (askanews) – “I deltaplani di trenta nazioni saranno l’occasione per rendere protagonista la nostra regione e farla apprezzare agli ospiti internazionali che raggiungeranno il nostro territorio da tutto il mondo. Sono convinto che il rilancio della montagna oltre che la promozione turistica del Friuli Venezia Giulia sia possibile anche grazie a questi eventi sportivi”. L’assessore regionale alle Attività produttive e turismo, Sergio Emidio Bini, attende con entusiasmo la cerimonia di apertura dei XXII campionati del mondo di deltaplano che si terranno per la prima volta in regione, dal 13 al 27 luglio, con base operativa a Tolmezzo (Ud) in piazza XX Settembre.

Tutto è pronto per accogliere i 125 piloti, in rappresentanza di trenta nazioni (le più rappresentate, oltre all’Italia, saranno Australia, Brasile, Austria, Repubblica Ceca, Giappone, Nuova Zelanda e Regno Unito), protagonisti di un evento sportivo che avrà per sfondo i cieli della Carnia.

“La Regione, assieme a PromoTurismoFvg, sostiene questa manifestazione di alto livello che offrirà la possibilità di vivere una competizione emozionante con oltre sette mila presenze giornaliere nelle due settimane di gara. Un evento che ben rappresenta la logica della promozione, orientata a valorizzare le manifestazioni di qualità sulle quali concentrare energia e forze” ha affermato Bini.

“Oltre alla regata del mare che ci fa conoscere – ha aggiunto l’assessore – abbiamo questa regata del cielo che analogamente può valorizzarci in tutto il mondo grazie alle sue qualità: prima di tutto quella di non avere confini, perchè i deltaplani che parteciperanno al campionato gareggeranno, infatti, in un cielo che non è solo quello del Friuli Venezia Giulia, ma voleranno anche in alcune aree di Austria e Slovenia estendendo, per la prima nella storia del deltaplano, l’area di gara su più Paesi, dando così vita ad un evento straordinario reso possibile dal lavoro di squadra e da una sapiente organizzazione”.

CONDIVIDI SU:
articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra

Torna su