Header Top
Logo
Mercoledì 21 Agosto 2019

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • Salvini condanna l’aggressione ai 4 giovani con la maglietta del Cinema America

colonna Sinistra
Lunedì 17 giugno 2019 - 08:23

Salvini condanna l’aggressione ai 4 giovani con la maglietta del Cinema America

"Noi combattiamo contro ogni genere di violenza"
Salvini condanna l’aggressione ai 4 giovani con la maglietta del Cinema America

Roma, 17 giu. (askanews) – Il ministro dell’Interno Matteo Salvini, da Washington, condanna l’aggressione a Roma a quattro giovani che indossavano la maglietta del Cinema America, avvenuta nella notte tra sabato e domenica. “Noi – ha detto Salvini – combattiamo contro ogni genere di violenza, che siano comunisti o fascisti. Del resto io faccio il ministro che reprime la violenza. Ho letto che qualcuno anche su questo episodio ha provato a dare la colpa a Salvini”.

Anche il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, ha condannato l’episodio: “Pochi anni or sono – ha dichiarato Conte – un gruppo di ragazzi si è organizzato ed è intervenuto a salvare dalla demolizione il Cinema America di Trastevere. Da quell’esperienza è nata l’associazione oggi denominata “Piccolo America”, che ha curato varie rassegne estive, gratuite. Ieri alcuni giovani presenti all’arena romana di piazza San Cosimato sono stati aggrediti perché non hanno ceduto a un gesto di sottomissione: non si sono tolti la maglia bordeaux col logo dell’Associazione, sinonimo per gli aggressori di fede “antifascista”. “Aspettiamo le necessarie verifiche, ma se i fatti fossero confermati sarebbe un episodio gravissimo, aggravato dalla intolleranza ideologica”.

L’aggressione è avvenuta nella notte tra sabato e domenica, intorno alle 4. Bottigliate, pugni, insulti e testate con minacce per far togliere a 4 ragazzi le magliette del Cinema America, arena di Trastevere recuperata da una associazione di giovani. Ad agire sono stati – riferisce una nota – “una decina di individui di circa trent’anni all’urlo di ‘Hai la maglietta del Cinema America, sei antifascista, levati subito sta maglietta, te ne devi andare via da qua’”.

I quattro aggrediti – si ricorda – avevano passato la serata anche in Piazza San Cosimato per seguire le proiezioni dei ragazzi del Cinema America. A denunciare il tutto è David Habib, ricoverato d’urgenza al Fatebenefratelli. Lui aveva indosso la maglietta bordeaux ora piena di sangue per via di una tumefazione e trauma con fattura scomposta alla piramide nasale. Ad un altro degli aggrediti sono stati messi tre punti sul sopracciglio destro.

Int9

CONDIVIDI SU:
articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra

Torna su