Header Top
Logo
Lunedì 24 Giugno 2019

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • Via plastica da spiagge toscane, firmata intesa con balneari

colonna Sinistra
Mercoledì 12 giugno 2019 - 19:22

Via plastica da spiagge toscane, firmata intesa con balneari

Sottoscritta dalle maggiori associazioni di categoria

Firenze, 12 giu. (askanews) – Plastica ‘usa e getta’ al bando già da questa estate negli stabilimenti balneari toscani. La giunta l’aveva annunciato e qualche settimana dopo le maggiori associazioni di categoria hanno sottoscritto il protocollo d’intesa con cui la Toscana anticipa di fatto l’Europa.

A marzo Bruxelles ha infatti varato una direttiva storica: via e fuorilegge dal 2021 le stoviglie in plastica, un modo per ridurre i rifiuti in mare (che per l’80 per cento sono costituiti da plastica). Ma i novecento stabilimenti balneari della costa toscana, dai confini con la Liguria fino alla Maremma, saranno ‘plastic free’ già da questa estate. Chi già li aveva acquistati potrà smaltire le scorte di magazzino. Ma poi nei locali con accesso sul mare, nei bar e ristoranti degli stabilimenti, posate, piatti, cannucce, contenitori per alimenti, mescolatori per bevande, tazze e bicchieri dovranno essere di materiale compostabile: quelli ad esempio derivati dal mais, che costano un po’ di più ma che si trovano già da tempo in commercio.

L’intesa è stata firmata oggi da Confesercenti, Confartigianato, Confcommercio, Cna Toscana-Centro, Confindustria e il sindacato di base “Donne di mare”. Si tratta in ogni caso di un protocollo aperto ed altre associazioni, se vorranno, potranno in futuro sottoscriverlo. L’intesa è stata firmata anche da Anci Toscana, l’associazione dei Comuni.

“Il protocollo che abbiamo sottoscritto oggi – ha commentato il presidente della Regione Enrico Rossi – rappresenta un impegno concreto per mantenere e anzi migliorare la qualità delle nostre spiagge e del nostre mare. Un impegno proposto dalla Regione e che ha avuto subito l’adesione entusiastica dei balneari, che voglio ringraziare. Evidentemente c’è una volontà condivisa di tenere sempre più pulite le nostre spiagge e il nostro mare, liberandoli dalla plastica”.

CONDIVIDI SU:
articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra

Torna su