Header Top
Logo
Martedì 16 Luglio 2019

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • Sport e salute, apre a Torino il quinto centro Lifechanger

colonna Sinistra
Martedì 4 giugno 2019 - 16:22

Sport e salute, apre a Torino il quinto centro Lifechanger

Si espande ancora il progetto nato a Firenze nel 2016

Firenze, 4 giu. (askanews) – Arrivano da Boston e sbarcano a Torino al centro Life Changer di Corso Valdocco 3: sono i preparatori sportivi della Mike Boyle Strength and Conditioning e portano una delle più grandi novità in termini di preparazione atletica e allenamento degli ultimi anni: un approccio studiato per massimizzare i risultati sportivi a tutti i livelli partendo dal movimento come base di ogni attività. Il corso è rivolto a preparatori atletici, trainer, coach che intendono innovare il modo di allenare i propri atleti o le persone che seguono nel percorso di benessere fisico e nel giro di pochi giorni è andato esaurito. Ma si ripeterà dal 27 al 29 settembre sempre nel centro di Torino.

Mike Boyle è uno dei massimi esperti al mondo di Strength and Conditioning, del training funzionale e del fitness generale. Nata a Firenze nel 2016 dall’idea di Andrea Chellini e Amir Lafdaigui, Lifechanger ha aperto a Torino il suo quinto centro. Il centro del capoluogo piemontese, 400 mq quadrati, verrà inaugurato dopo Firenze, Canelli, Napoli. Le prossime aperture 2019/20: Chiasso, Palermo, Udine, Ragusa e Ferrara.

Al centro -spiega una nota- non più i muscoli, ma il cervello, cioè l’organo da dove partono gli impulsi per muoverci. Ogni singolo movimento che si attua durante l’attività sportiva, se ottimizzato e reso automatico a livello neuronale, può incidere significativamente sulla prestazione sportiva degli atleti. Nel caso invece di chi pratica sport non a livello agonistico o semplicemente per tenersi in forma, rieducare la postura, ricalibrare l’alimentazione e l’approccio mentale all’allenamento si traduce in una vita quotidiana più salutare e soddisfacente e in età avanzata o in caso di alcune patologie in un minor ricorso ai farmaci.

CONDIVIDI SU:
articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra

Torna su