Header Top
Logo
Mercoledì 19 Giugno 2019

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • Radio Radicale, Manzella (Pd): governo non spenga voce libera

colonna Sinistra
Mercoledì 15 maggio 2019 - 15:04

Radio Radicale, Manzella (Pd): governo non spenga voce libera

Non si può colpire l'informazione
Radio Radicale, Manzella (Pd): governo non spenga voce libera

Roma, 15 mag. (askanews) – “Il destino di Radio Radicale è appeso ad un filo sempre più esile, ed è incredibile che il governo abbia deciso di reciderlo senza alcun rispetto per la storia e il lavoro di una voce libera dell’emittenza italiana che da anni fa vero servizio pubblico”. Così l’assessore allo Sviluppo Economico della Regione Lazio, Gian Paolo Manzella, sul destino di Radio Radicale a cui il governo Conte ha deciso di non rinnovare la convenzione per la trasmissione delle sedute di Camera e Senato.

“Anche oggi il sottosegretario con delega all’editoria, Vito Crimi, ha ribadito la propria contrarietà alla proroga della convenzione – prosegue Manzella – ma nutro ancora la speranza che al Ministero dello Sviluppo Economico si faccia un passo indietro rispetto ad una decisione che metterebbe a rischio decine di posti di lavoro e scriverebbe la parola fine ad una storia di democrazia e libertà che ha accompagnato gli ultimi decenni della nostra Repubblica. Radio Radicale deve continuare a vivere e i suoi giornalisti e tecnici devono poter svolgere ancora il proprio servizio arricchendo archivi in cui è custodita la memoria stessa della nostra democrazia”. “Non ci sono scelte economicistiche che possano giustificare azioni che, nei fatti, colpiscono la stampa e l’informazione libera di questo paese”, conclude Manzella.

 

CONDIVIDI SU:
articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra

Torna su