Header Top
Logo
Sabato 25 Maggio 2019

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • Girotto (M5S): impegno su obiettivi efficienza energetica

colonna Sinistra
Martedì 14 maggio 2019 - 14:59

Girotto (M5S): impegno su obiettivi efficienza energetica

Comunità Rinnovabili e Prosumer essenziali per rilancio economia
Girotto (M5S): impegno su obiettivi efficienza energetica

Roma, 14 mag. (askanews) – “C’è ancora molto da fare, ma è bene tenere presente che le comunità rinnovabili e i prosumer sono essenziali per rilanciare lo sviluppo economico, attraverso innovazione e investimenti, e puntare a una reale decarbonizzazione del Paese, con vantaggi non solo per l’ambiente e la salute, ma anche occupazionali”.

Il Presidente della Commissione Industria Senato, Gianni Girotto (M5S), è intervenuto questa mattina al convegno organizzato da Legambiente “Comunità Rinnovabili e Prosumer: il tempo è adesso” e ha ribadito l’importante ruolo dei Comuni per raggiungere gli obiettivi in termini di efficienza energetica e sostenibilità.

“Oltre alla risoluzione sull’Autoconsumo, di cui auspico a breve la sua approvazione nella Commissione che ho l’onore di presiedere – ha aggiunto Girotto – stiamo lavorando anche per recepire la Direttiva europea RED II al fine di individuare un quadro regolatorio che ci permetta di realizzare forme di autoconsumo, anche collettivo, stando attenti agli oneri impliciti sui consumatori. In attesa del recepimento stiamo valutando anche disposizioni che potrebbero sbloccare nel breve periodo queste forme di autoconsumo collettivo, attualmente ostacolate”.

Come sottolineato da Girotto, in questo contesto il concetto di autoconsumo va letto in una chiave nuova, dove il valore in sé non è solo quello di avere un impianto capace di produrre energia rinnovabile, ma anche di massimizzare il consumo locale di tutta l’energia rinnovabile prodotta. “Per svilupparsi e consentire il raggiungimento degli obiettivi nazionali di consumo di energia rinnovabile al 2030 – ha concluso Girotto – l’autoconsumo non potrà più essere limitato alla produzione e consumo con una linea privata sotto lo stesso tetto da parte di un singolo soggetto, ma dovrà essere sempre di più collettivo, virtuale attraverso la rete pubblica e riferito a un ambito geografico più ampio. Più sarà esteso l’ambito dei clienti che collettivamente gestiscono l’autoconsumo più sarà semplice sfruttare appieno tutte le possibilità di orientare l’utilizzo dell’energia autoprodotta nella modalità dell’autoconsumo istantaneo in loco, anziché riversarla in rete, con vantaggi conseguenti in termini di efficienza (meno perdite) e congestioni”.

CONDIVIDI SU:
articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra

Torna su