Header Top
Logo
Sabato 25 Maggio 2019

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • Davide Cassani chiude il ciclo “Imprese Riuscite 2019”

colonna Sinistra
Giovedì 9 maggio 2019 - 16:32

Davide Cassani chiude il ciclo “Imprese Riuscite 2019”

Oltre 70mila euro beneficenza raccolti da Illumia, Faac e Macron
Davide Cassani chiude il ciclo “Imprese Riuscite 2019”

Roma, 9 mag. (askanews) – Si è conclusa la terza edizione del fortunato progetto “Imprese Riuscite”, iniziativa benefica ideata e realizzata da tre grandi realtà bolognesi, Illumia, Faac e Macron a supporto dei progetti sociali attuati da Onlus attive sul territorio.

La serata che ha chiuso la terza edizione del progetto ha visto protagonista la testimonianza del CT della Nazionale italiana maschile di ciclismo su strada Davide Cassani, che in un dialogo con il giornalista Nando Sanvito dell’affascinante mondo del ciclismo moderno, ha esplorato il tema dal titolo “Scalare la vetta, con le proprie forze e l’aiuto del destino” e ci ha accompagnato alla scoperta di questa disciplina meravigliosa attraverso alcune esclusive testimonianze e videostorie di campioni.

Anche nell’edizione 2019 sono si sono confermati di grande rilievo i volti noti dello sport che hanno voluto portare la loro testimonianza di tenacia, coraggio e determinazione: il primo appuntamento ci ha condotto alla scoperta della carriera di Martin Castrogiovanni, pilone della nazionale italiana di rugby fino a poco tempo fa, che ha trasmesso tutta la bellezza e la fatica di soffrire in squadra per raggiungere la meta. Il secondo appuntamento ha visto protagonisti due portabandiera azzurri, due campioni olimpionici e mondiali rispettivamente di kayak e ginnastica artistica, Antonio Rossi e Jury Chechi che dialogando con la straordinaria comicità di Paolo Cevoli hanno approfondito il tema de “L’individuo. L’impegno. La squadra.”.

Sono tre le Associazioni a cui verrà destinato in parti uguali l’intero ricavato: la ONLUS Progetto Anti Tratta dell’Ass.ne Papa Giovanni XXIII, che si impegna quotidianamente per recuperare giovani donne oggi ridotte in regime di schiavitù sessuale. La ONLUS Associazione Mongolfiera che supporta concretamente i bambini disabili e le loro famiglie nella vita quotidiana scolastica e post-scolastica. Infine, la ONLUS Associazione Bimbo Tu che sostiene durante la permanenza in ospedale e, successivamente presso le loro abitazioni, i bambini colpiti da malattie del sistema nervoso centrale e/o tumori solidi.

Ieri sera, davanti a un centinaio di manager provenienti da più di 20 aziende, che hanno permesso di raccogliere oltre 70 mila euro in beneficenza, è intervenuto Davide Cassani che ha dichiarato “Trasmettere l’amore per il ciclismo è ancora per me un desiderio forte, soprattutto attraverso quelli che sono i caratteri positivi dello sport. La determinazione, il sacrificio, il senso di appartenenza a un gruppo, l’etica di squadra ritengo siano ancora valori fondamentali nella società di oggi. Per questo sono stato molto felice di prendere parte a questa bella iniziativa che coniuga gli elementi positivi dello sport a obiettivi sociali concreti”.

“Per noi che giorno dopo giorno raccogliamo la sfida del mercato e superiamo noi stessi per competere con i colossi, incontrare questi campioni che hanno sfidato i loro limiti rendendo possibile l’impossibile è un’opportunità straordinaria e stimolante” ha dichiarato Marco Bernardi, presidente di Illumia. “Se poi pensiamo che questo progetto ci dà la possibilità di dare una mano reale a chi ha davvero bisogno allora questo diventa un ulteriore stimolo a fare di più e meglio ogni anno”. “Dopo tre anni di questo progetto mi sento di dire con certezza che la solidarietà è splendidamente contagiosa. C’è tanta voglia di fare del bene e di dare vita a progetti sociali concreti”, ha aggiunto Jacopo Malacarne, Direttore di Divisione FAAC Simply Automatic. “Negli anni siamo arrivati a coinvolgere più di 25 aziende, con un aumento del ricavato di quasi l’80% rispetto alla prima edizione, che viene erogato liberamente dalle realtà aderenti. È evidente che le aziende del territorio, a fronte di un progetto concreto e ben definito, hanno dimostrato di saper reagire con entusiasmo e generosità. Voglio ringraziare da parte di Faac, Illumia e Macron le aziende partecipanti e tutte le personalità dello sport e dello spettacolo che anno dopo anno prendono parte con gratuità a questa iniziativa”.

CONDIVIDI SU:
articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra

Torna su