Header Top
Logo
Lunedì 22 Aprile 2019

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • Illuminiamo il futuro: Save the children, PG e Amazon per i ragazzi

colonna Sinistra
Lunedì 15 aprile 2019 - 17:47

Illuminiamo il futuro: Save the children, PG e Amazon per i ragazzi

Iniziativa Cambia il futuro con un click fino all'11 maggio
Illuminiamo il futuro: Save the children, PG e Amazon per i ragazzi

Roma, 15 apr. (askanews) – Una crociera didattica in barca a vela con giovani “marinai” provenienti da tutta Europa e un’audace squadra di basket “su ruote”. Sono solo alcune delle esperienze che le ragazze e i ragazzi più esposti al rischio di povertà educativa hanno potuto realizzare, grazie alla campagna “Illuminiamo il futuro” di Save the Children, l’Organizzazione internazionale che da 100 anni lotta per salvare i bambini a rischio e garantire loro un futuro. Un progetto che Procter & Gamble, in collaborazione con Amazon, sostiene lanciando la terza edizione della campagna “Cambia il suo futuro con un click”, attiva dall’ 1 aprile all’ 11 maggio 2019.

L’iniziativa prevede che per ogni acquisto effettuato dall’1 aprile all’11 maggio su Amazon.it con un valore minimo di 30 euro di prodotti P&G, Procter & Gamble doni l’equivalente in denaro per assicurare 30 minuti di attività educative a favore dei bambini in Italia a rischio di esclusione sociale sostenendo la rete di 24 Punti Luce di Save the Children in Italia.

I Punti Luce sono spazi situati nei quartieri più svantaggiati delle città (sono presenti in 19 città di 13 regioni italiane) in cui si può riscoprire il senso più profondo dell’essere una comunità. Come? Imparando a crescere insieme, condividendo attività quotidiane o esperienze straordinarie. Un po’ come è accaduto ai ragazzi che frequentano il Punto Luce di Save the Children nel quartiere Zisa, a Palermo, che per una settimana hanno avuto la possibilità di allontanarsi dal loro quartiere per esplorare le Isole Eolie a bordo di una “crociera didattica solidale”, confrontandosi, durante la navigazione, con tanti altri coetanei provenienti da vari Paesi europei.

CONDIVIDI SU:
articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra

Torna su