Header Top
Logo
Mercoledì 20 Marzo 2019

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • Carabinieri passano al setaccio la stazione Termini: 5 in manette

colonna Sinistra
Domenica 17 marzo 2019 - 14:39

Carabinieri passano al setaccio la stazione Termini: 5 in manette

Altre 12 denunciate e 11 sanzionate e segnalate per il Daspo

Roma, 17 mar. (askanews) – Proseguono, senza interruzioni, i controlli dei Carabinieri della Compagnia Roma Centro, unitamente ai colleghi del Nucleo Radiomobile di Roma, del Nucleo Cinofili di Roma e dell’8° Reggimento “Lazio”, nel quadrante compreso tra la stazione Termini, piazza dei Cinquecento e piazza della Repubblica.

Le attività dei Carabinieri, mirate a contrastare ogni forma di illegalità, di degrado e di abusivismo commerciale, hanno portato all’arresto di 5 persone, alla denuncia a piede libero di altre 12 ed a 11 proposte per “Daspo Urbano”. Un 21enne romano e un 23enne romeno sono stati arrestati perché sorpresi ad allontanarsi dalla stazione metro Termini con un macchinario per idro-pulizia pavimenti appena asportato, del valore di 15.000 euro.

Altri 3 cittadini stranieri sono stati arrestati per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti: un 32enne del Bangladesh, notato aggirarsi tra i passanti in via Turati, trovato in possesso di 19 pasticche di yaba; un 21enne egiziano e un 29enne del Gambia fermati in via Giovanni Giolitti e trovati in possesso di decine di dosi di marijuana.

I Carabinieri hanno poi denunciato una 38enne di Foggia e una 33enne romana per furto aggravato ai danni di un negozio di abbigliamento nel Forum Termini, tre cittadine romene, un 33enne del Senegal e un 30enne della Costa d’Avorio sorpresi, all’interno della stazione, a molestare i viaggiatori con richieste di elemosina o offrendo con insistenza loro assistenza pressi distributori automatici di biglietti. Denunciati a piede libero anche due donne per l’inosservanza del Daspo Urbano emesso a loro carico, per la durata di 6 mesi, dal Questore di Roma, e tre cittadine romene per l’inosservanza del foglio di via obbligatorio dal Comune di Roma. (Segue)

CONDIVIDI SU:
articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra

Torna su