Header Top
Logo
Mercoledì 20 Marzo 2019

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • Boeti (Piemonte): inaccettabile che Tajani sdogani il fascismo

colonna Sinistra
Giovedì 14 marzo 2019 - 18:37

Boeti (Piemonte): inaccettabile che Tajani sdogani il fascismo

Presidente del Consiglio Regionale del Piemonte
Boeti (Piemonte): inaccettabile che Tajani sdogani il fascismo

Roma, 14 mar. (askanews) – “Sono stupito che un uomo moderato ed equilibrato come Antonio Tajani possa parlare del fascismo facendo sua la ‘leggenda’ edulcorante delle cose buone fatte da Mussolini. Con tutto il rispetto, sembra di sentir parlare taluni esponenti neofascisti. Come disse Matteotti, il fascismo non è un’opinione ma un crimine. Lo fu allora e lo è anche oggi”. Lo afferma in una nota Nino Boeti, presidente del Consiglio Regionale del Piemonte.

“Non è mai esistito un fascismo buono ma solo una dittatura, un regime illiberale impastato di retorica bellica che dichiarò guerra al mondo e si rese complice dello sterminio degli ebrei. L’entrata in guerra e le leggi razziali non furono un incidente ed affermarlo è ‘gravemente sbagliato e inaccettabile’, come ha ben ricordato il Presidente Mattarella. Ed è ancora più grave che simili parole siano pronunciate non da un cittadino qualsiasi ma dal Presidente del Parlamento Europeo. L’antifascismo è sempre stato un fattore fondante per la nostra Repubblica e per la stessa Europa, nata dalla follia nazi-fascista. Sdoganare il fascismo vuol dire offendere i valori fondanti della libertà e della pace e tutti coloro che hanno combattuto in loro nome”, conclude.

CONDIVIDI SU:
articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra

Torna su