Header Top
Logo
Venerdì 22 Marzo 2019

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • Fondazione Ania premia Polizia Stradale per soccorsi sulla A14

colonna Sinistra
Venerdì 22 febbraio 2019 - 22:06

Fondazione Ania premia Polizia Stradale per soccorsi sulla A14

Subito dopo il grave incidente del 6 agosto 2018
Fondazione Ania premia Polizia Stradale per soccorsi sulla A14

Bologna, 22 feb. (askanews) – Fondazione Ania, insieme ad Allianz, ha voluto premiare la Polizia Stradale dell’Emilia Romagna per gli interventi di soccorso messi in atto in occasione del drammatico incidente sull’autostrada A14 del 6 agosto 2018. In Questura a Bologna tre agenti intervenuti sul luogo dell’esplosione della cisterna quel giorno hanno ritirato il riconoscimento dalle mani di Sandro Vedovi, responsabile Progetti e Sicurezza stradale di Fondazione Ania.

“Il settore assicurativo – ha spiegato Vedovi ad askanews – è sempre pronto a intervenire sulle grandi catastrofi e naturalmente oltre alle attività di prevenzione che la Fondazione Ania svolge dal 2004, in questo caso abbiamo voluto premiare il pronto intervento delle forze dell’ordine”.

La cerimonia si è svolta alla presenza del Questore di Bologna, Gianfranco Bernabei, e del Prefetto Roberto Sgalla, Direttore centrale delle Specialità di polizia. “Oggi la Polizia di Stato, lo dice l’Eurispes, è l’istituzione in cui i cittadini hanno maggiormente fiducia – ci ha spiegato -. Credo che dietro quella fiducia ci sia tanto di quell’impegno delle donne e degli uomini della Polizia di Stato e della Stradale in questo caso. Ci sono l’attenzione, l’accoglienza, la dedizione, il sacrificio”.

Un impegno che la Polizia di Stato ribadisce essere quotidiano e mirato a garantire la libertà di circolazione dei cittadini, come previsto dalla Costituzione. E che nel caso dell’incidente del 6 agosto ha mostrato l’importanza di azioni coordinate tra i vari soggetti coinvolti, come Allianz, la compagnia presso cui era assicurata l’autocisterna, che ha subito attivato misure straordinarie di assistenza alle persone coinvolte e che insieme ad Ania ha voluto essere presente, con il proprio responsabile Comunicazione e Rapporti istituzionali per l’Italia, Carlo Rossanigo.

“C’è un ringraziamento per l’organizzazione della giornata di oggi ad Ania, alla Polizia stradale, alla Questura di Bologna. Abbiamo lavorato in grande sinergia con le istituzioni per questo terribile episodio del 6 agosto. Riconoscere oggi un tributo alle forze dell’ordine, al loro coraggio: il loro intervento che ha permesso che questa tragedia non fosse di proporzioni ancora più grandi è stato davvero straordinario”.

“Si è dimostrato – ha aggiunto il Prefetto Sgalla – che si può fare sistema, che si può essere comunità, che si può vivere in un modo sereno e che si può lavorare insieme per il bene dei cittadini”.

Oltre alla targa commemorativa, Fondazione Ania ha poi voluto donare alla Polizia Stradale dell’Emilia Romagna anche dei dispositivi tecnologici per il monitoraggio dei veicoli pesanti.

“Abbiamo scelto di donare questo strumento, il Police Controller – ha spiegato Sandro Vedovi – che va ad aiutare le forze dell’ordine nel monitorare i tempi di guida, e quindi sulla stanchezza”.

Stanchezza che molto spesso è causa di tamponamenti che, come nel caso bolognese, poi possono innescare tragedie di dimensioni molto gravi.

CONDIVIDI SU:
articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra

Torna su