Header Top
Logo
Lunedì 18 Febbraio 2019

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • Roma, Raggi: Bastogi rilanciata anche con cabinovia Battistini

colonna Sinistra
Martedì 12 febbraio 2019 - 17:07

Roma, Raggi: Bastogi rilanciata anche con cabinovia Battistini

progetto per nuova vita spazi e immobili abbandonati

Roma, 12 feb. (askanews) – “Bastogi è un’area della periferia a Roma che godrà di una grande opportunità di rigenerazione urbana. Grazie a ReinvenTIAMO Roma, progetto che punta a portare a nuova vita spazi e immobili abbandonati dalla periferia al centro, quest’area a Nord Ovest della Capitale nel XIII Municipio, vedrà la riqualificazione dell’intero sistema degli spazi pubblici e della rete sociale con un’alta qualità urbana e architettonica anche grazie allo sviluppo dei collegamenti”. Lo annuncia la sindaca di Roma Virginia Raggi su Fb. “Bastogi è infatti uno dei quattro ambiti urbani che saranno coinvolti nel progetto di rilancio della città. Dal punto di vista dell’accessibilità infatti l’area sarà direttamente servita dalla fermata Torrevecchia della cabinovia Battistini-Torrevecchia-Casalotti e dal terminale del prolungamento della metro A. Collegamenti che diventeranno un punto centrale per l’organizzazione dei servizi pubblici”, spiega Raggi. “Un progetto di sostituzione e riqualificazione progressiva degli edifici basato su principi che dovranno rispondere a sfide come riduzione del consumo di suolo, innovazione ambientale – continua Raggi – ovvero a rivoluzionare la produzione di energia, il consumo e il recupero per raggiungere l’obiettivo rifiuti zero. O ancora, anticipare nuovi modi di vivere insieme attraverso l’ascolto delle aspettative dei cittadini rispondendo così ai bisogni dei residenti determinando il giusto equilibrio tra interesse pubblico e una rivitalizzazione del quartiere anche attraverso nuove forme di housing sociale”. “È così che Roma torna a governare il suo territorio con la visione di rigenerare il tessuto urbano partendo dalla riqualificazione degli spazi abbandonati all’interno della città”, conclude.

CONDIVIDI SU:
articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra

Torna su