Header Top
Logo
Lunedì 18 Febbraio 2019

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • Valtènesi Chiaretto, a Brescia il déblocage di San Valentino

colonna Sinistra
Martedì 5 febbraio 2019 - 11:40

Valtènesi Chiaretto, a Brescia il déblocage di San Valentino

Torna in tavola con il millesimo 2018
Valtènesi Chiaretto, a Brescia il déblocage di San Valentino

Roma, 5 feb. (askanews) – Torna in tavola il Valtènesi Chiaretto: come da tradizione il rosé della riviera bresciana del Garda si ripresenta sul mercato con la nuova annata (2018) nel giorno di San Valentino, proponendosi come ideale brindisi alla festa degli innamorati. Oltre due milioni di bottiglie sono pronte per l’ormai consueto lancio del 14 febbraio: l’uscita del nuovo millesimo sarà festeggiata quest’anno nella sede del Museo Diocesano di Brescia in via Gasparo da Salò 13, in un grande evento pubblico aperto a tutti i cittadini con ingresso gratuito. L’appuntamento a partire dalle 18 con l’apertura degli stand per la cerimonia del déblocage, che avverrà alle 18.15: tutte le cantine partecipanti alla serata stapperanno in simultanea la prima bottiglia di Chiaretto dell’anno alla presenza del presidente del Consorzio Valtènesi Alessandro Luzzago. Dalle 18.30 via ai brindisi alla nuova annata con banco d’assaggio e degustazione di Risotto al Chiaretto.

“E’ un grande onore per noi poter presentare la nuova produzione di Chiaretto in una cornice di grande prestigio culturale ed artistico come il Museo Diocesano, nel complesso monumentale di San Giuseppe – afferma il presidente del Consorzio Valtènesi Alessandro Luzzago – L’obbiettivo è quello di portare un assaggio di eccellenza enologica e di grande tradizione del territorio gardesano nel cuore del centro storico di Brescia: da qui partirà la campagna di lancio di un prodotto che, dopo i grandi risultati dello scorso anno, sarà protagonista anche nel 2019 di numerose iniziative in tutta Italia”.

Il prossimo appuntamento è già fissato per il 10 e 11 marzo alla Dogana Veneta di Lazise (Vr) con l’Anteprima del Chiaretto, un grande banco d’assaggio con la partecipazione congiunta dei produttori di Valtènesi Chiaretto e Chiaretto di Bardolino.

“Torneremo a fare squadra per sottolineare la leadership del Garda nella produzione di vino rosa – rimarca il presidente Luzzago – La ricerca di sinergie ad ampio raggio è del resto ormai diventata il modus operandi del nostro Consorzio, come dimostra il Patto a sei per la promozione unitaria dei grandi rosé italiani da uve autoctone che abbiamo sottoscritto con Bardolino, Chiaretto di Bardolino, Cerasuolo d’Abruzzo, Castel Del Monte, Salice Salentino e Cirò: un’alleanza che ha come primo obbiettivo la fondazione dell’Istituto del Vino Rosa Italiano”.

CONDIVIDI SU:
articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra

Torna su