Header Top
Logo
Lunedì 18 Febbraio 2019

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • Elettrificazione Brebemi oggetto di studio a Politecnico Milano

colonna Sinistra
Venerdì 1 febbraio 2019 - 15:55

Elettrificazione Brebemi oggetto di studio a Politecnico Milano

Presentato nuovo corso di laurea in Mobility Engineering
Elettrificazione Brebemi oggetto di studio a Politecnico Milano

Milano, 1 feb. (askanews) – Il progetto per far circolare Tir elettrici sulla Brebemi, sviluppato dalla società che gestisce la A35 insieme a Scania e Siemens, è tra quelli che verranno analizzati durante il nuovo corso di laurea magistrale in Mobility Engineering del Politecnico di Milano che è stato presentato oggi. L’ateneo milanese, insieme a 13 enti e imprese tra i quali la stessa A35 Brebemi, ha infatti deciso di arricchire la propria offerta formativa con questa nuova proposta, in lingua inglese, che sarà attiva dal prossimo anno accademico 2019/2020. Un ruolo centrale nella nascita del nuovo corso, presentato oggi dal rettore Ferruccio Resta, Renato Mazzoncini e Dario Zaninelli, è stato svolto dagli enti e dalle industrie che hanno collaborato con l’ateneo per definire il programma di studi. Tra queste Brebemi e Italscania oltre a Alstom Italia; Ansaldo STS; ATM;Brescia Mobilità; EvoBUS Italia S.p.A; Gruppo FS Italiane; Hitachi Rail; Lucchini RS; Mermec; Metra; Trenord.

“Abbiamo sempre guardato al futuro con fiducia, convinti che l’innovazione anche in questo campo potesse solo migliorare la qualità della vita e la nostra presenza qui, all’interno di un prestigioso ambito formativo, va in questa direzione. L’interesse di A35 Brebemi verso questo nuovo corso di Laurea è quindi evidente nella misura in cui la sperimentazione desse i risultati sperati e quindi vi sarebbe la necessità di formare figure professionali di nuova generazione di alto “standing” in grado di sopperire alle straordinarie opportunità lavorative che il neo modello di business potrà sviluppare” ha commentato in una nota il presidente di A35 Brebemi, Francesco Bettoni.

L’idea è quella di dotare l’autostrada, in entrambe le direzioni, di una linea elettrica sospesa che consenta l’alimentazione degli autocarri Scania in circolazione. Il progetto a cui si sta lavorando prevede una prima fase di “studio pilota” in cui l’elettrificazione abbia una estensione massima utile a mettere a regime e tarare il sistema, nella tratta centrale della A35. In seguito a questo, una volta verificate efficienza, efficacia e sostenibilità economica della soluzione in oggetto nonché stabilita una chiara programmazione sovra-nazionale che vada nella direzione della soluzione medesima, si potrà procedere ad una seconda fase che prevede l’elettrificazione della A35, congiuntamente alla commercializzazione dei veicoli e dei relativi dispositivi per l’utilizzo della linea elettrificata.

CONDIVIDI SU:
articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra

Torna su