Header Top
Logo
Lunedì 21 Gennaio 2019

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • Campania: formiche ospedale Napoli, possibile chiusura reparti

colonna Sinistra
Lunedì 14 gennaio 2019 - 12:14

Campania: formiche ospedale Napoli, possibile chiusura reparti

Ieri ennesimo caso di formiche al San Giovanni Bosco

Napoli, 14 gen. (askanews) – Non si esclude “l’ipotesi della necessità della riduzione della attività ospedaliera con chiusura parziale o totale di interi reparti con trasferimento dei pazienti in altre strutture ospedaliere per consentire una totale e definitiva bonifica”. E’ quanto denuncia il direttore generale dell’Asl Napoli 1, Mario Forlenza, dopo l’ennesimo caso di formiche ritrovate in un reparto dell’ospedale San Giovanni Bosco di Napoli. Ieri l’ennesima denuncia da parte del consigliere regionale dei Verdi della Campania e componente della commissione Sanità, Francesco Emilio Borrelli, il quale ha pubblicato un video sulla sua pagina Facebook dove mostra delle formiche nel reparto di chirurgia generale.

“Ancora formiche al San Giovanni Bosco. Stavolta sarebbero state ritrovate al terzo piano del reparto di chirurgia generale, dal quale i pazienti sono stati prontamente spostati in altre stanze per effettuare le operazioni di disinfestazione. – scrive Borrelli – La vicenda formiche sembra non trovare fine e abbiamo altresì chiesto la tempistica precisa per la realizzazione di un intervento radicale e risolutivo che riesca finalmente a debellare l’increscioso fenomeno e alle autorità giudiziarie e quelle ispettive interne di velocizzare i tempi per capire se questo fenomeno è dovuto a un problema strutturale dell’ospedale, a una cattiva gestione delle ditte di pulizia e disinfestazione o a soggetti che in modo criminale stanno causando volontariamente e in modo organizzato questi disagi a pazienti e personale. Non se ne può più di questa vicenda. Vogliamo soluzioni rapide e risolutive” conclude.

CONDIVIDI SU:
articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra

Torna su