Header Top
Logo
Lunedì 21 Gennaio 2019

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • Rifiuti Roma, Nanni (Iic): dopo Cerveteri tocca a Villa Adriana

colonna Sinistra
Venerdì 11 gennaio 2019 - 17:04

Rifiuti Roma, Nanni (Iic): dopo Cerveteri tocca a Villa Adriana

Raggi bocciata in storia dell'arte
Rifiuti Roma, Nanni (Iic): dopo Cerveteri tocca a Villa Adriana

Roma, 11 gen. (askanews) – “Ci auguriamo che siano solo ricostruzioni prive di fondamento quelle che ipotizzano la realizzazione di una discarica in prossimità di Villa Adriana nel territorio però del Comune di Roma”. Così in una nota Dario Nanni coordinatore di Roma di Italia in Comune. “Già in passato qualcuno, con il sostegno di vari livelli istituzionali, aveva provato a forzare la mano su questa folle operazione. Scelleratezza che finì male per chi l’aveva ipotizzata ma che venne meno per la ferrea battaglia condotta da comitati cittadini e per l’eco che ebbe a livello internazionale questa scelta, che prevedeva la realizzazione una discarica a 700 metri da Villa Adriana”, osserva Nanni. “Parliamo di una delle più grandi testimonianze della nostra storia, universalmente riconosciuta e patrimonio dell’Unesco. Se questo è il risultato finale dell’emergenza rifiuti a Roma siamo di cospetto di una follia che va combattuta a tutti livelli”. “Invitiamo le istituzioni di più alto livello, a partire dal Governo nazionale e dalla Regione Lazio, a intervenire immediatamente su questa ipotesi per scongiurare qualsiasi minima possibilità. Nel contempo invitiamo tutte le istituzioni dal livello nazionale a quello locale a mettere in atto politiche sul ciclo dei rifiuti volte a dare risposte nell’imminente ma anche a lavorare per dare risposte complessive e definitive per il futuro”. “Visto che in questi giorni – conclude Nanni – si è palesata l’ipotesi di Cerveteri, anch’esso patrimonio dell’Unesco, non vorremmo che qualcuno avesse qualche problema contro i siti patrimonio dell’umanità”.

CONDIVIDI SU:
articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra

Torna su