Header Top
Logo
Lunedì 25 Marzo 2019

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • Treviso, Favero (Pd): no nuova colata cemento per Villa Franchetti

colonna Sinistra
Mercoledì 9 gennaio 2019 - 12:37

Treviso, Favero (Pd): no nuova colata cemento per Villa Franchetti

Interrogazione On. Braga al ministro Bonisoli
Treviso, Favero (Pd): no nuova colata cemento per Villa Franchetti

Roma, 9 gen. (askanews) – “A quanto si apprende dalla stampa locale sarebbe nuovamente riproposto da parte di Cassamarca un progetto monster per la supposta “valorizzazione” dei compendi della preziosa Villa Franchetti, la villa dei Sepolcri di Ugo Foscolo tra Casier e Preganziol, con il mero fine di aggiustare i bilanci della Fondazione. La Provincia di Treviso non ha bisogno di nuovo cemento né di sprecare i suoi gioielli artistici, che vanno aperti al pubblico e resi disponibili per altri tipi di progetti, che tra l’altro se ben costruiti – coinvolgendo i comuni interessati – possono essere anche più remunerativi per tutta la nostra comunità e non a vantaggio di pochi”.

Lo afferma Matteo Favero, responsabile Ambiente del PD della Provincia di Treviso.

“L’era del cemento facile nella Marca è finita, vecchia e senza senso – continua Favero -; peraltro quella zona è già interessata immobili vuoti così come da ampie aree da rigenerare urbanisticamente senza nuove edificazioni. Già nel 2012 l’allora Ministro Ornaghi, di concerto con la Soprintendenza per i beni architettonici e paesaggistici per le province di Venezia, Belluno, Padova e Treviso, era stato molto chiaro fissando puntuali vincoli all’utilizzo dell’area di Villa Fanchetti, ugualmente per il vincolo culturale di fruizione del bene. Sono certo che il Ministro Bonisoli, interessato dalla deputata Chiara Braga con un atto del Parlamento, confermerà quanto già chiarito dal suo predecessore”.

CONDIVIDI SU:
articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra

Torna su