Header Top
Logo
Domenica 20 Gennaio 2019

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • Ambiente: nuove tecnologie al World Future Energy Summit

colonna Sinistra
Martedì 8 gennaio 2019 - 22:14

Ambiente: nuove tecnologie al World Future Energy Summit

L'italiana Ambienthesis presenta tecniche sostenibili
Ambiente: nuove tecnologie al World Future Energy Summit

Roma, 8 gen. (askanews) – Progetti per un valore di 15 miliardi di dollari. Sono quelli che verranno annunciati nell’ambito della manifestazione WFES (World Future Energy Summit) di Abu Dhabi, che rappresenta il più importante evento B2B del Medio Oriente per i settori dell’energia e delle clean technologies. Manifestazione alla quale è stata invitata da Bee’ah, Società leader negli Emirati Arabi Uniti nel settore del Waste management e delle energie rinnovabili, anche la nostra Ambienthesis S.p.a.

Nel corso della manifestazione ci saranno sezioni espressamente dedicate all’energia, ai rifiuti, all’acqua, all’edilizia ed alla mobilità, con la presentazione delle migliori proposte tecnologiche per una gestione efficiente e sostenibile in tema di sviluppo industriale e territoriale. “Questa partecipazione s’inserisce nell’ambito della sempre più crescente attività d’internazionalizzazione che la società sta perseguendo e rafforza ulteriormente la partnership con Bee’ah, con cui, si ricorda, è stato firmato un Accordo volto ad apportare l’esperienza trentennale della stessa Ambienthesis s.p.a. in termini di Know-how e valore aggiunto per le bonifiche ambientali, la gestione del ciclo integrato di smaltimento e valorizzazione dei rifiuti industriali e la termovalorizzazione”, afferma il presidente di Ambienthesis, Giovanni Bozzetti. Ambienthesis è una società del gruppo Greenholding che è leader in Italia e Europa nel trattamento rifiuti. Nello specifico Ambienthesis si occupa di interventi di bonifica, di risanamento ambientale e di trattamento, recupero e smaltimento di rifiuti speciali, pericolosi e non pericolosi. Gestisce l’impianto sito ad Orbassano (TO), la più grande piattaforma in Italia per il trattamento dei rifiuti speciali, pericolosi e non (capacità autorizzativa oltre 500.000 t/anno). L’azienda gestisce inoltre ulteriori due impianti di proprietà: il primo, situato a Liscate (MI), fornisce un apposito servizio di smaltimento per varie tipologie di reflui liquidi di origine civile e industriale; il secondo, sito invece a San Giuliano Milanese (MI), è destinato all’attività di stoccaggio di diversi tipi di rifiuti (pile, vernici, contenitori T/F, farmaci, acidi, basi e reagenti), ed è specializzato nello smaltimento dei rifiuti pericolosi a matrice amiantifera.

CONDIVIDI SU:
articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra

Torna su