Header Top
Logo
Domenica 25 Agosto 2019

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • “Dopo Strasburgo la minaccia resta alta” (Gabrielli)

colonna Sinistra
Venerdì 14 dicembre 2018 - 13:30

“Dopo Strasburgo la minaccia resta alta” (Gabrielli)

"Già sensibilizzati uffici, prefetture e questure"
“Dopo Strasburgo la minaccia resta alta” (Gabrielli)

Roma, 14 dic. (askanews) – Dopo gli eventi di Strasburgo “la minaccia continua ad essere importante” e per questo “continueremo a tenere alta la guardia”. Lo ha detto il capo della Polizia, Franco Gabrielli, a margine della celebrazione dei 120 anni dell’Inps.

A chi chiedeva di eventuali iniziative aggiuntive per far fronte alla minaccia del terrorismo, Gabrielli ha risposto: “Non sono state adottate misure supplementari rispetto a quanto immaginato”. Del resto, “già da tempo avevamo sensibilizzato i nostri uffici territoriali, le Prefetture, le Questure e i Comandi delle forze di polizia”.

Gabrielli ha sottolineato, poi, che in Italia “funziona in maniera egregia soprattutto il concorso informativo da parte delle agenzie di intelligence. È una cosa – ha detto – di cui andiamo fieri”. Ma, “questo non significa che il rischio è zero, non significa che viviamo in una condizione di sicurezza assoluta”. Secondo il capo della polizia, comunque, “i cittadini devono continuare a vivere la loro vita”. Infine, un pensiero al giornalista rimasto colpito durante l’attentato di Strasburgo: “In questo momento la cosa che più ci rende amara la nostra condizione è pensare al nostro connazionale che sta combattendo la sua battaglia per la vita”.

Mlp/Ral/Int5

CONDIVIDI SU:
articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra

Torna su