Header Top
Logo
Martedì 18 Dicembre 2018

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • La Maddalena, firmato accordo per bonifica e rigenerazione urbana

colonna Sinistra
Venerdì 7 dicembre 2018 - 14:47

La Maddalena, firmato accordo per bonifica e rigenerazione urbana

Pigliaru: sbloccare cantieri per noi è una priorità

Roma, 7 dic. (askanews) – Formalizzata questa mattina a Villa Devoto, con un Protocollo d’intesa firmato dal Commissario straordinario governativo, il presidente della regione Sardegna Francesco Pigliaru, e dal sindaco Luca Montella, l’attività di collaborazione tra la Regione e il Comune di La Maddalena sulla bonifica ambientale e rigenerazione urbana dell’area, di rilevante interesse nazionale, dell’ex Arsenale militare. In quest’ottica è stato inoltre costituito, con apposita ordinanza, l’Ufficio del Commissario.

L’Ufficio è formato dai Direttori generali e dai tecnici della Presidenza e degli assessorati competenti per materia (Ambiente, Enti locali, Lavori pubblici) e da un dirigente tecnico del comune di La Maddalena. Da subito operativo, consentirà di proseguire le attività di pianificazione in maniera coordinata e unitaria, anche nelle more dell’individuazione del soggetto attuatore da parte del Governo. È sempre viva infatti l’esigenza che il Governo individui il Soggetto chiamato a porre in essere gli indirizzi del Commissario e indispensabile, dunque, per dare piena operatività al processo di bonifica e riqualificazione.

“Sbloccare i cantieri di La Maddalena era per noi una priorità fin da principio e abbiamo messo tutto l’impegno per raggiungere l’obiettivo”, ha detto Francesco Pigliaru. “È stato un percorso lungo e complesso” ha proseguito il Presidente, riepilogando le tappe fondamentali del lavoro portato avanti in questi anni con i precedenti governi nazionali, “da cui abbiamo ottenuto i passaggi formali necessari e risorse importanti. Insieme al Comune abbiamo fatto la nostra parte e continuiamo a farla, comprese le bonifiche nello spazio d’acqua davanti all’ex Arsenale – ha sottolineato -, ma manca un tassello che non dipende da noi: il Governo deve ancora definire il soggetto attuatore, che come prevede la legge è necessario per mettere in sicurezza il sito e renderlo operativo dal punto di vista turistico e occupazionale. Chiediamo che questa decisione arrivi subito perché le risorse non possono restare ferme, devono trasformarsi in lavoro e prospettive di sviluppo per La Maddalena e per tutta la Sardegna – ha concluso il presidente Pigliaru -, abbiamo aspettato fin troppo e ora non vogliamo che si perda neanche più un giorno.” (Segue)

CONDIVIDI SU:
articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra

Torna su