Header Top
Logo
Mercoledì 19 Dicembre 2018

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • Donna morta in ospedale Chieti, Asl: nè abbandonata nè tra rifiuti

colonna Sinistra
Venerdì 7 dicembre 2018 - 19:07

Donna morta in ospedale Chieti, Asl: nè abbandonata nè tra rifiuti

"Seguita la prassi dopo decesso"

Chieti, 7 dic. (askanews) -“Né abbandonata né lasciata tra i rifiuti”: questa la smentita che arriva dalla Direzione medica dell’Ospedale di Chieti in riferimento al caso della salma che, secondo un video pubblicato su Facebook e ripreso dai media locali, sarebbe rimasta per tre ore senza alcuna cura da parte di nessuno. “Questi i fatti. Come da prassi – chiarisce la Asl – subito dopo il decesso è stato effettuato il tanatogramma, un elettrocardiogramma della durata ininterrotta di venti minuti, eseguito per accertare l’arresto cardiaco. Ultimata questa procedura e prima di essere portato in obitorio, il corpo viene ancora trattenuto per due ore in osservanza della cosiddetta “sosta salma”. Le tre ore, quindi, non sono trascorse per noncuranza da parte del personale, ma semplicemente perché quello è il tempo di osservazione previsto dalle procedure prima del trasferimento della salma nella camera ardente. E’ evidente che tale circostanza non consente la permanenza ancora in reparto né prevede una diretta vigilanza da parte del personale sanitario. Di tutto questo i familiari erano stati informati. Il luogo indubbiamente può essere vissuto come non ameno, ma di certo non era circondato da rifiuti perché, come si evince dallo stesso video, intorno non si rintracciano che alcuni mozziconi di sigaretta gettati lì da persone con poco rispetto del luogo pubblico. Stupisce, pertanto, la durezza di una denuncia che non ha ragione di essere”.

CONDIVIDI SU:
articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra

Torna su