Header Top
Logo
Lunedì 17 Dicembre 2018

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • Thyssen, sorella vittima:inaccettabile che assassini siano liberi

colonna Sinistra
Giovedì 6 dicembre 2018 - 11:43

Thyssen, sorella vittima:inaccettabile che assassini siano liberi

"Stiamo portando avanti un percorso"

Torino, 6 dic. (askanews) – “E’ inaccettabile che questi delinquenti e assassini siano ancora fuori dal carcere”. Laura Rodinò, sorella di Rosario, una delle sette vittime del rogo di undici anni fa all’acciaieria torinese della ThyssenKrupp e’ intervenuta alla cerimonia di commemorazione al cimitero monumentale di Torino.

“Stiamo portando avanti in Europa un percorso che ripristini la giustizia che noi auspichiamo”, ha detto.

“E’ corretto che i nostri figli, fratelli, padri e mariti siano dimenticati da una sentenza che non supera i confini del nostro Paese? Noi crediamo di no e non ci fermeremo sicuramente davanti a pochi chilometri che ci dividono dalla Germania, in una Europa che dovrebbe rappresentare tutti, anche noi italiani”, ha proseguito Rodino’, sollecitando il ministro Alfonso Bonafede, presente alla commemorazione a portare avanti il percorso iniziato” dal suo predecessore.

CONDIVIDI SU:
articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra

Torna su