Header Top
Logo
Lunedì 26 Agosto 2019

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • Milano, nasce Kaumatua, community di nonni per aiutare i giovani

colonna Sinistra
Mercoledì 28 novembre 2018 - 17:06

Milano, nasce Kaumatua, community di nonni per aiutare i giovani

La fondatrice Robotti: "Ambiamo a diventare movimento culturale"

Milano, 28 nov. (askanews) – E’ stata presentata a Milano la no profit Kaumatua, una piattaforma web che permette agli adulti maturi di mettere a disposizione la loro esperienza a favore delle nuove generazioni. Per far parte del progetto, viene spiegato, basta iscriversi sul sito (www.kaumatua.org), ricercare le attività proposte dalle associazioni di volontariato, cliccare su quella desiderata e prenotarsi.

Kaumatua nasce da una costola di Milano Altruista, la prima no profit che ha promosso in città il volontariato flessibile. Tra le attività potenziali, chi aderirà a Kaumatua potrà prendersi cura di un bambino in ospedale coi volontari di Abio o fare piccoli lavori di giardinaggio e bricolage al Ceas, Centro Ambrosiano di Solidarietà. Si potrà, ad esempio, giocare con i bambini seguiti dall’Associazione Paolo Pini e insegnare i trucchi del mestiere di parrucchiere ai ragazzi del centro educativo FormaGiovani allo Stadera.

Oltre all’associazionismo, Kaumatua guarda al mondo delle imprese: il team cerca nelle aziende i volontari prossimi alla pensione per indirizzarli ad attività pro-sociali e li mette in contatto con le aziende giovanili. Alla nuova iniziativa ha già aderito, ad esempio, l’incubatore Talent Garden: la partnership permetterà a Kaumatua di supportare pro-bono le startup dei giovani.

“La nostra missione – ha spiegato Odile Robotti, fondatrice di Kaumatua – è aiutare gli adulti maturi milanesi a sprigionare tutto il loro potenziale benefico a favore delle giovani generazioni. Ma la nostra ambizione è anche quella di diventare un movimento culturale: vogliamo liberare gli adulti maturi dallo stereotipo negativo. La risposta non è scimmiottare i giovani, modificando l’aspetto fisico con botox e jeans strappati, ma offrire quello che si sa fare, il proprio tempo e capacità”, ha concluso.

CONDIVIDI SU:
articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra

Torna su