Header Top
Logo
Martedì 18 Dicembre 2018

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • Hostmaker, terza posizione da Deloitte Tech Fast 50 Awards

colonna Sinistra
Martedì 27 novembre 2018 - 19:07

Hostmaker, terza posizione da Deloitte Tech Fast 50 Awards

Con la tecnologia, sta rivoluzionando il mondo del turismo
Hostmaker, terza posizione da Deloitte Tech Fast 50 Awards

Roma, 27 nov. (askanews) – Hostmaker, la società di gestione degli affitti a breve termine per le case, è stata decretata terza da Deloitte nel “Tech Fast 50 Awards” che analizza le aziende tech in più rapida crescita nel Regno Unito, registrando uno straordinario +6,445% in quattro anni.

Nata nel 2014 da una idea di Nakul Sharma, imprenditore e Superhost di Airbnb, Hostmaker è incentrata su una piattaforma digitale che gestisce i servizi dei soggiorni “a breve” sollevando i proprietari di casa da qualsiasi problematica tipica di questo genere di rental. Sede principale a Londra, oggi Hostmaker opera anche a Parigi, Cannes, Roma, Firenze, Lisbona, Barcellona, Madrid e Bangkok facendo affidamento su oltre 500 dipendenti.

“La tecnologia – commenta Nakul Sharma, CEO e fondatore di Hostmaker – è sempre stata al centro del nostro business, e siamo entrati tra i leader di settore sin dall’inizio grazie alla nostra sofisticata suite di prodotti tecnologici. Siamo entusiasti di essere stati riconosciuti come uno dei business tecnologici in più rapida crescita: le nostre soluzioni tech ci consentono di guardare avanti con piani di crescita più ambiziosi che mai”.

Negli ultimi quattro anni Hostmaker ha creato un menu di soluzioni tecnologiche innovative e all’avanguardia da importare in una delle industrie più rilevanti, il turismo, migliorando e sofisticando il concetto di viaggio. Il suo team di esperti ha varato in questi anni strumenti digitali intelligenti ed esclusivi per promuovere sempre migliori esperienze per gli ospiti generando così la rapida crescita che ha portato al Premio di Deloitte.

Tra le prestazioni che offre Hostmaker vanno inclusi i servizi di logistica con personale qualificato dallo standing a cinque stelle; shootings fotografici dell’appartamento, valutazioni quotidiane del mercato (prezzo dinamico) per massimizzare i profitti di chi affitta, personale specializzato per l’accoglienza e le relazioni con gli ospiti nonchè interventi mirati da parte di interior designers. Hostmaker, inoltre, ottimizza gli annunci favorendo l’inserzione in tutte le piattaforme attraverso la creazione di algoritmi che riescono a determinare il prezzo corretto per ogni casa. La startup è anche in grado di coordinare perfettamente il personale sul campo grazie a strumenti di pianificazione che armonizzano la logistica e facilitano il lavoro dei managers. Di recente, la società ha investito in una piattaforma di prenotazione proprietaria – Stayy with Hostmaker – progettata per utilizzo online sia per i viaggiatori che per gli inquilini affinché possano reperire ovunque le migliori case che offre il mercato.

Il team di ingegneria, guidato dal responsabile delle tecnologie Ankur Bhatia, opera anche da remoto attraverso strumenti ottimali atti a favorire la creazione di prodotti esclusivi e proprietari: dai sistemi di prenotazione rivolti al cliente all’ottimizzazione della catena di fornitura e alla gestione delle operazioni sviluppate internamente. Le piattaforme utilizzate sono NODE.JS e PYTHON, quest’ultimo prevalentemente per il backend.

CONDIVIDI SU:
articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra

Torna su