Header Top
Logo
Mercoledì 12 Dicembre 2018

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • Il giudice in camera di consiglio per la sentenza sulla Raggi

colonna Sinistra
Sabato 10 novembre 2018 - 14:40

Il giudice in camera di consiglio per la sentenza sulla Raggi

La difesa chiede l'assoluzione, non c'è reato
Il giudice in camera di consiglio per la sentenza sulla Raggi

Roma, 10 nov. (askanews) – Il giudice monocratico del tribunale di Roma, Roberto Ranazzi, si è ritirato in camera di consiglio per decidere la sentenza su Virginia Raggi. La sindaca risponde del reato di falso, in relazione alla nomina di Renato Marra alla guida della Direzione Turismo del Campidoglio. Nei suoi confronti la Procura ha chiesto 10 mesi di pena.

“La nostra richiesta è che l’imputata venga assolta con la formula più piena, perché il fatto non sussiste”, ha detto l’avvocato Pierfrancesco Bruno al termine dell’intervento in difesa della sindaca.

“Come difensori, in questi processo, siamo stati costretti ad un continuo ‘tiro all’orso perché ci siamo dovuti andare a cercare l’accusa, perché la contestazione dei pubblici ministeri era continuamente mutevole”. “La procedura di nomina seguita dalla sindaca è stata perfetta e senza alcuna illegittimità. Dall’interpello, insomma, non può venire alcuna critica”. La difesa ha sollecitato “l’assoluzione con formula piena perchè il fatto non sussiste”.

Cam

CONDIVIDI SU:
articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra

Torna su